Robert Liston, il peggior chirurgo della storia: ecco di cosa è stato capace

Commenti Memorabili CM

Robert Liston, il peggior chirurgo della storia: ecco di cosa è stato capace

| 02/10/2018
Robert Liston, il peggior chirurgo della storia: ecco di cosa è stato capace

Robert Liston è passato alla storia per la velocità con cui realizzava le amputazioni, ma anche per i disastri in sala operatoria

Nel 1988 Dan Peterson diventò famosissimo grazie allo spot di una marca di tè. Lo slogan “Lipton, per me numero uno” è ancora oggi un tormentone, ma basta cambiare una consonante per avere un giudizio completamente diverso. Lipton era il numero uno, mentre non può dirsi lo stesso di Liston. Chi o cosa è Liston? Robert Liston è lo scozzese passato alla storia come il peggior chirurgo di sempre.

Il suo “curriculum” parla chiaro, di certo è vissuto in un periodo non molto semplice per la chirurgia. Nato in un villaggio del Linlithgowshire nel 1794, Liston bruciò le tappe iniziando a insegnare anatomia all’università a 23 anni. Le biografie presenti online e non solo lo ricordano come un chirurgo molto richiesto per le amputazioni. In particolare, il medico scozzese si vantava di essere velocissimo nel tagliare qualsiasi arto in circa due minuti, un dettaglio che non lo metteva al riparo dai rischi. Bisogna tenere conto della scarsa igiene dell’epoca e di altri fattori prima di raccontare i suoi disastri.

Robert Liston e le amputazioni

Per scoprire cosa ha combinato Liston leggete il prossimo paragrafo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend