Russia, ruba l’auto del padre con amici: si schianta dopo l’inseguimento

Commenti Memorabili CM

Russia, ruba l’auto del padre con amici: si schianta dopo l’inseguimento

| 22/09/2020
Russia, ruba l’auto del padre con amici: si schianta dopo l’inseguimento

L’inseguimento dei tre adolescenti

  • Un giovane studente di 13 anni ha deciso di rubare l’auto del padre per fare un giro con gli amici
  • È successo in Russia, Mosca
  • Lev, questo il nome del ragazzo, si è recato sotto casa di due amici per portarli con sé durante il “giretto”
  • Dopo poco, i ragazzini hanno incrociato una pattuglia della polizia che gli ha ordinato di fermarsi
  • Cercando di evitare il peggio, i ragazzi si sono lanciati in un inseguimento durato 3 ore
  • L’inseguimento è terminato con lo schianto dell’auto guidata dal ragazzino 
  • Ne sono usciti sani e salvi

 

figli spesso mettono in difficoltà i propri genitori con gesti al limite dell’accettabile. È successo in Russia, dove tre giovani studenti hanno rischiato la vita a causa di una bravata. Uno dei tre, un tredicenne di nome Lev, ha rubato l’auto del padre ed è andato a prendere 2 amici, Polina, 12 anni, e Zakhar, anche lui tredicenne. L’intento era quello di fare un giro per Mosca.

 Non è andata proprio come pensavano, poichè Lev, durante la guida, ha incrociato una pattuglia che gli ha ordinato di fermarsi a causa di un’infrazione del codice stradale commessa davanti ai suoi occhi. Come ci si poteva aspettare dalla testardaggine di tre giovanissimi ragazzi, Lev è scappato senza fermarsi lanciandosi in un inseguimento durato tre ore. 

Lo schianto

Il folle inseguimento è terminato con lo schianto della Toyota Camry guidata dal tredicenne, che ha perso il controllo della vettura provocando un frontale nei pressi della città di Minsk. L’auto, che procedeva ad una velocità di quasi 200 km/h, si è completamente distrutta, mentre i tre ragazzi ne sono usciti salvi quasi per miracolo.

Leggi anche: Rubano e lanciano il bottino ai Carabinieri che li inseguono

Lo schianto è stato molto violento, ed i tre giovani hanno comunque avuto bisogno delle cure ospedaliere.  Ora è in atto un’indagine sull’incidente, attuata per valutare l’operato degli agenti durante l’inseguimento. Questo perchè i poliziotti avrebbero potuto spingere il ragazzo ad andare ancora più veloce mentre cercavano di acciuffarlo.

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend