Ruba due borsette: si addormenta ubriaco sul divanetto [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Ruba due borsette: si addormenta ubriaco sul divanetto [+COMMENTI]

| 20/04/2022

Un tentativo di furto finito in un modo parecchio goffo

  • Un trentenne di Carpi è finito nei guai e ora dovrà rispondere del suo gesto di fronte ad un giudice
  • Ha infatti sfilato le borsette a due donne all’interno di un locale mentre si stavano divertendo ignare di tutto
  • Poi però il suo stato di ubriachezza ha avuto la meglio
  • Così ha abbandonato la refurtiva e si è accasciato su un divanetto addormentandosi profondamente
  • Altre persone sono giunte in soccorso delle donne e lo hanno trovato e fermato

 

Carpi ci regala sempre grande memorabilità. Questa volta è toccato ad un trentenne, finito a processo dopo essere stato colto in flagrante in uno dei circoli Arci della città. Cosa avrebbe combinato? Semplice, ha sfilato le borsette a due donne che si stavano divertendo nel locale. Tuttavia il suo furto non è andato poi a buon fine per cause di forza maggiore. Era infatti pesantemente ubriaco e si è accasciato su un divanetto profondamente addormentato. Tornando al suo tentativo, l’uomo ha approfittato della confusione e del momento di festa per derubare le due donne.

Ha portato via le borse con gli oggetti personali all’interno, ma invece che fuggire a gambe levate con la refurtiva l’ha abbandonata a poca distanza da lui. Poi si è sdraiato sul sofà e ha iniziato a russare alla grande. Nel frattempo alcune persone erano andate in soccorso delle “derubate” e si erano messe sulle tracce del ladro. Poco dopo sono riusciti a risalire a lui, seguendo proprio gli oggetti trafugati. A pochi metri di distanza dall’accaduto hanno così trovato le borsette e l’autore del furto in un colpo solo.

Leggi anche: Ubriaco batte la testa e scambia l’attaccapanni per un ladro [+COMMENTI]

Al via il processo che lo ritiene comunque responsabile del furto anche se non portato a termine

Come detto, ora il trentenne dovrà affrontare un processo. Nei giorni scorsi si è svolta la prima udienza presso il tribunale di Modena. L’imputato ha già altri precedenti penali e al momento del furto era anche soggetto ad misure cautelari sempre per reati contro il patrimonio. Nelle prossime udienze si andrà a chiarire come si sono svolti i fatti per capire meglio le sue responsabilità e quale pena infliggergli. Una cosa è infatti chiara: per i giudici anche se lo scippo non è stato portato a termine fino in fondo a causa delle sue condizioni di ubriachezza è comunque stato messo a segno. Per questo motivo dovrà risponderne penalmente.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend