I soliti ignoti colpiscono ancora: rubano la cassa… ma è la bilancia

Commenti Memorabili CM

I soliti ignoti colpiscono ancora: rubano la cassa… ma è la bilancia

| 14/11/2019
I soliti ignoti colpiscono ancora: rubano la cassa… ma è la bilancia

C’è chi il furto ce l’ha nel sangue, e chi farebbe meglio a darsi all’ippica.

A gennaio di quest’anno una notizia è circolata per qualche giorno sui quotidiani di Catania e provincia. L’articolo figurava tra quelli di cronaca, ma dobbiamo ammettere che dargli una classificazione precisa non è molto facile. Si tratta infatti di una storia che sembra uscita da un vecchio film commedia italiano, e come protagonisti non sfigurerebbero Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni.

Il copione infatti ricorda molto quello de “I soliti ignoti”, film del 1958 diretto da Mario Monicelli. In quella indimenticabile pellicola un gruppo di amici – che vive di espedienti per sbarcare il lunario – decide di fare il “colpo grosso”. Ha l’occasione di svaligiare l’appartamento di una ricca signora, in cui è custodita una cassaforte ricolma di preziosi e gioielli.

Per il furto i “soliti ignoti” si preparano con molta cura: vanno persino a “scuola” da un noto scassinatore che li erudisce in tutti i più moderni sistemi di apertura di una cassaforte di cui non si conosce la combinazione. Arriva la grande sera: con il cuore in gola (perché i maldestri ladri tutto sono, fuorché veri malviventi) penetrano nell’appartamento e procedono a sfondare la parete su cui si dovrebbe trovare la cassaforte.

Quando infine il meccanismo funziona… scoprono di aver sfondato il muro della cucina. A questo punto non resta loro che una magra (ma mica tanto) consolazione. Scaldano un po’ di pasta e fagioli e se la mangiano, per terminare la nottata. Ecco, i protagonisti dell’articolo di giornale di cui sopra potrebbero benissimo diventare membri onorari della “Banda del Buco”.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend