Sorprese di un certo livello: trova 40 serpenti nel condizionatore

Commenti Memorabili CM

Sorprese di un certo livello: trova 40 serpenti nel condizionatore

| 14/07/2020
Sorprese di un certo livello: trova 40 serpenti nel condizionatore

Assembramenti di un certo livello (di infarto).

  • Nel villaggio di Pavli Khurd, in India, vive il signor Shradhanand
  • Una sera il signor Shradhanand se n’è andato a letto, dopo aver acceso il condizionatore
  • Ad un certo punto ha visto qualcosa strisciare in terra
  • Era un serpente, e se ne è sbarazzato
  • Poi però ha visto che nel suo letto ce n’erano altri tre
  • Infine, ne ha visti altri uscire dal condizionatore
  • Lo ha aperto e dentro ne ha trovati 40, una nidiata
  • I serpenti sono stati rimossi e lasciati liberi nel bosco
  • Loro stanno bene
  • Loro

 

Vi riferiamo questa storia così come l’abbiamo appresa da alcune testate giornalistiche in lingua inglese. Dalle fonti che abbiamo consultato non si riesce a dedurre che tipo di “serpenti” siano quelli di cui stiamo parlando. Ipotizziamo che non siano velenosi: ma siccome nutriamo ugualmente un reverenziale timore per tutto ciò che striscia, non possiamo che porgere il nostro plauso al sangue freddo del  protagonista dell’intera vicenda.

Ci troviamo nell’affascinante continente indiano, in un villaggio di agricoltori che si chiama Pavli Khurd. Dopo una lunga giornata di lavoro nei campi, il signor Shradhanand decide di prendersi il meritato riposo. Mangia qualcosa, si prepara, si cambia, e infine si infila a letto. Ad un certo punto vede qualcosa che si muove sul pavimento. Accende la luce, guarda: è un serpente. Senza scomparsi, lo prende e lo butta fuori dalla finestra.

Ma non è finita qui

Vista la nonchalance dimostrata dal signor Shradhanand, ne deduciamo che i serpenti in India siano comuni come le zanzare da noi. L’uomo, solo appena stizzito, torna a letto ma vede che le lenzuola si muovono. Lì in mezzo ci sono altri tre serpenti. Noi a questo punto eravamo già arrivati in Pakistan urlando, ma lui niente. Fa per prendere i tre serpenti, al fine di spedirli a quel paese come aveva fatto con il primo, quando sente dei sibili.

Si volta, e vede che dal suo condizionatore d’aria, che aveva acceso per avere un po’ di refrigerio notturno, stanno fuoriuscendo altri serpenti. A questo punto decide di aprire il condizionatore e trova una bella nidiata della bellezza di 40 serpenti. Tutto il villaggio si sveglia a va a casa sua ad osservare il prodigio. Si vede che non c’è molto da fare il lunedì sera a Pavli Khurd.

Grazie all’aiuto di tutti, i serpentelli vengono rinchiusi in un sacco e liberati nel bosco vicino. Quindi sono tutti sani e salvi e liberi di infestare il condizionatore di qualcun altro. Sembra probabile che, durante i mesi in cui l’elettrodomestico è rimasto spento, mamma serpente abbia deposto le sue uova lì dentro.

Leggi anche: Parco della Florida chiude perché è in corso un’orgia… di serpenti

Uova che un bel giorno si sono schiuse, rendendo il signor Shradhanand felice papà di quaranta serpenti. Si vede che i papà indiani non sono come le mamme italiane: i figlioli li ha subito spediti nel mondo, a cavarsela sa soli. Così lui è potuto tornare a dormire. Beato lui: noi non avremmo chiuso più occhio.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend