Il Signor Giancarlo, uno dei padri fondatori della memorabilità

Commenti Memorabili CM

Il Signor Giancarlo, uno dei padri fondatori della memorabilità

| 21/03/2021

Ave a te, signor Giancarlo

  • Il signor Giancarlo è stato uno dei tanti concorrenti de La Ruota della Fortuna
  • La celeberrima trasmissione era condotta dall’indimenticabile Mike Bongiorno
  • Il Signor Giancarlo diede una risposta davvero memorabile, che apparentemente imbarazzò tutto lo studio
  • Grazie a questa risposta il Signor Giancarlo è entrato di diritto nella storia delle televisione e della Memorabilità

 

Non è concepibile, se avete la nostra stessa idea di Memorabilità, non conoscere la vicenda del Signor Giancarlo. Questo leggendario concorrente di un’apparentemente anonima puntata degli anni Novanta de La Ruota della Fortuna seppe far breccia nel cuore di milioni di italiani, scrivendo una pagina indelebile della storia della Memorabilità. Non a caso lo abbiamo da sempre incoronato “Padre Fondatore della Memorabilità”. Ma partiamo con ordine e raccontiamo la vicenda.

La puntata incriminata

C’è stato un momento nella vita del Signor Giancarlo Pelosini, alias Signor Giancarlo, di Rosignano Solvay, frazione di Rosignano Marittima, in provincia di Livorno, dipendente Telecom, vita fino ad allora condotta nel più totale e rispettabilissimo anonimato, in cui il destino ha deciso di dargli la possibilità di entrare nella storia. Si tratta di un treno che passa una sola volta nella vita e passa solo se sei molto fortunato. Beh, lui decise di saltare al volo su questo treno e di cogliere l’attimo, eccome se lo colse.

Come detto, il Signor Giancarlo si palesò come anonimo concorrente alla Ruota della Fortuna nella puntata del 13 marzo 1995: conduceva come al solito l’intramontabile Mike Bongiorno e la valletta era la bellissima e giovanissima Paola Barale. Il Signor Giancarlo, senza paura, si trovò a dover completare una frase intitolata LE AMAZZONI. Così gli si presentava il tabellone: V-NS-R- BATTAGL– GRAZ– ALLA L-R- F-G-.

Il Signor Giancarlo avrebbe potuto scegliere una soluzione conservativa, considerando le vocali rimaste: si possono vincere battaglie grazie alla FOGA, se si è intelligenti tatticamente si possono vincere anche con la FUGA. L’esitazione non durò che un istante nei suoi processi neuronali. Così Signor Giancarlo sogghignò sotto i baffi (che in questo caso è un modo di dire ma non solo, dato che i baffi ce li aveva per davvero) e diete con la propria soluzione il via al Big Bang della Memorabilità.

 

Per quanto ci riguarda, non ci abbiamo messo molto ad elevarlo a divinità assoluta, ed anche gli internauti non sembrano certo avere pareri discordanti. In tantissimi ancora oggi celebrano la memorabilissima impresa con commenti di tributo al nostro eroe.

Mentre Mike fingeva di scusarsi con i telespettatori di Canale 5 (perché in fondo sapeva benissimo anche lui che ciò a cui aveva assistito stava per diventare un pezzo di storia) è stupefacente notare come il nostro baffuto eroe si preoccupasse piuttosto di celare una finta vergogna che, in cuor suo, ben sapeva avere il gusto dell’eterna gloria.

 

Ho perso 8 milioni, mia moglie un po’ si è arrabbiata

Il conduttore commenta: “Questa risposta è costata otto milioni di lire. Una risata da otto milioni”

 

Gerry Scotti ha fatto la stessa domanda imbarazzante di Mike Bongiorno 20 anni dopo

A “Caduta Libera” è stata riproposta la stessa domanda che imbarazzò Mike Bongiorno a La Ruota della Fortuna.

Gerry Scotti, vero cultore di Mike Bongiorno e considerato da quest’ultimo un suo erede, dedicò questo omaggio al grande personaggio televisivo. A “Caduta Libera”, uno dei quiz di maggior successo condotto da Scotti, è stata infatti riproposta la stessa domanda ad un concorrente. E su internet si è scatenato immediatamente un putiferio.

Leggi anche: Il signor Giancarlo indossa la mascherina della Ruota della Fortuna: il web impazzisce

Ma la prova video di questo pezzo di storia della televisione italiana dov’è? Il filmato storico che documentava l’impresa del memorabile zero, infatti, pare fosse andato perso. Come sapete, nella metà degli anni ’90 non esisteva Youtube, e internet era ben lungi dall’essere quello che è adesso. Per fortuna però è ricomparso da poco dagli archivi Mediaset sul canale Youtube Mediaset Play Remix. Eccolo qui!

 

Ma ecco qui il Signor Giancarlo nuovamente in tv in un’occasione molto più recente: a febbraio 2020 ha partecipato alla nota trasmissione televisiva su La7, condotta da Massimo Giletti, Non è l’arena.

 

E dulcis in fundo, per non farci mancare proprio nulla, ecco qui un’altra testimonianza, anch’essa molto recente, del 2018, del Signor Giancarlo, che su Youtube ci saluta tutti… a modo suo!

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend