Il Signore degli anelli: dopo 30 anni spunta online la versione russa per la TV

Commenti Memorabili CM

Il Signore degli anelli: dopo 30 anni spunta online la versione russa per la TV

| 06/04/2021
Il Signore degli anelli: dopo 30 anni spunta online la versione russa per la TV

La versione russa del 1991 del Il Signore degli Anelli, che sembrava essere perduta per sempre, è stata pubblicata su Youtube 30 anni dopo

  • Pubblicata la versione russa del 1991 del Il Signore degli Anelli
  • L’adattamento televisivo è uscito allo scoperto dopo 30 anni su Youtube
  • I costumi e scenografie sono semplici e grossolani
  • Include alcuni elementi della trama tagliati fuori dalla trilogia di Jackson
  • I fan di Tolkien hanno commentato le clip online

 

Una versione in lingua russa del Il Signore degli Anelli, realizzata per la televisione, ha stupito i fan di JRR Tolkien. Si pensava fosse stata perduta per sempre, invece è stata pubblicata su YouTube. Girato per la TV nel 1991, il film Khraniteli, basato su La compagnia dell’Anello di Tolkien, è andato in onda 10 anni prima dell’uscita del primo capitolo della trilogia cinematografica di Peter Jackson.

Il film sembra appartenere ad un’altra epoca: i costumi e le scenografie sono semplici e grossolani, gli effetti speciali sono primitivi i e molte scene ricordano quelle di un lungometraggio.

La colonna sonora, composta da Andrei Romanov del gruppo rock Akvarium, conferisce un’atmosfera decisamente sovietica alla produzione. Il film è comparso solo una volta sul piccolo schermo prima di scomparire negli archivi della televisione di Leningrado. Pochi sapevano della sua esistenza, fino a quando Television 5TV ha pubblicato il film su YouTube ottenendo più di 800.000 visualizzazioni in pochi giorni.

Il Signore degli Anelli: la versione russa include elementi tagliati fuori dalla trilogia di Jackson

“I fan hanno cercato negli archivi ma non sono riusciti a trovare questo film per decenni”, ha scritto World of Fantasy. “Dovrebbero erigere un monumento alla persona che l’ha trovato e digitalizzato”, ha scritto un utente. “È tanto assurdo e mostruoso quanto divino e magnifico. La canzone di apertura è adorabile. Grazie a chi ha trovato questa rarità”, ha scritto un altro. Nella canzone di apertura, Romanov canta una traduzione approssimativa della descrizione di Tolkien delle origini degli anelli del potere, di cui tre sono assegnati agli elfi, sette ai nani e nove agli uomini mortali, condannati a morire.

Leggi anche: “Il Signore degli Anelli: storia “millennial” o storia “boomer”?”

La versione sovietica include alcuni elementi della trama tagliati fuori dal blockbuster da 93 milioni di dollari di Jackson. Ad esempio c’è anche l’apparizione del personaggio Tom Bombadil, un abitante della foresta.  La prima traduzione del libro di Tolkien, apparve in Unione Sovietica nel 1982, anche se i suoi sequel, Le due Torri e Il ritorno del Re, incominciarono a circolare solo diversi anni dopo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend