Situazioni quotidiane senza senso che hai compiuto anche tu.

  • Share

Siamo tutti esseri diversi uno dall’altro, con il nostro carattere e la nostra storia. Ci sono, tuttavia, una serie di cose che ci accomunano tutti (o quasi) e che ci tengono sulla stessa onda di memorabilità.

Ci sono stati momenti nella nostra vita in cui abbiamo compiuto azioni normali, degne di persone rispettabili e abbastanza intelligenti. Questi momenti, molto probabilmente, accadevano durante la fase REM in piena notte, ed in realtà era tutto solamente un sogno. Perché in fondo siamo tutti esseri umani, e in quanto tali decisamente fallibili sotto ogni punto di vista. La buona notizia? Probabilmente non sei l’unico ad aver fatto alcune cose che ti mettono più in dubbio del buon gusto del tatuaggio a farfalla di Belen. E forse, da oggi, ti sentirai un po’ meno solo.

Per quale motivo quando un telecomando smette di funzionare, invece di far subentrare la logica e cambiare le batteria lo prendiamo a mazzate talmente forte da arrivare a deformarlo? Perché l’esperienza è in parte questo: se avendo compiuto un’azione che non era quella che ci aspettavamo, il risultato è comunque positivo, allora viene mentalmente salvato e preso come “buono”. Il fatto che sia più insensato di un frigorifero che solca i mari su una nave pirata è un altro discorso. E questo era solo un esempio di un’azione priva di raziocinio molto comune, che non sei assolutamente il solo a compiere.

Abbiamo creato una raccolta di situazioni comuni e stereotipi che accomunano la maggior parte di noi, selezionate tra varie memorabilità apparse in pagina nel tempo. Puoi tranquillamente mostrarle al tuo partner e soprattutto al tuo psicologo, per avere almeno un piccolo motivo in più per poterti giustificare. Eccotele servite con pochissimo buon senso:

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA SUBITO, ALTRIMENTI TI TOCCHERA’ RIPRENDERE QUEI FAMOSI FARMACI PER FARTI STARE TRANQUILLO): Storie d’amore che sono palesemente sfuggite di mano.

Comments

comments

Articoli correlati