Ruba una Smart ma non sa usare il cambio automatico, monta su uno scooter per fuggire ma cade: arrestato

Commenti Memorabili CM

Ruba una Smart ma non sa usare il cambio automatico, monta su uno scooter per fuggire ma cade: arrestato

| 23/06/2021
Fonte: Facebook

Un ladro ha tentato di rubare sia una Smart che uno scooter ma senza successo

  • L’episodio è avvenuto a Portici, in provincia di Napoli
  • L’uomo ha provato prima a rubare una Smart, per poi “ripiegare” su uno scooter
  • Il ladro, infatti, aveva problemi a guidare l’auto sottratta in quanto dotata di cambio automatico
  • Per fuggire, quindi, ha rubato un motorino a due ragazzi ma è finito per cadere anche da lì
  • La caduta ha permesso di fermare e denunciare il ladro imbranato

 

Ogni tipologia di mestiere richiede un certo grado di astuzia, anche quello del ladro. Ne sa qualcosa l’uomo che, a Portici, in provincia di Napoli, ha rubato un’automobile minacciando con un coltello il conducente intimandogli di scendere dal mezzo. Montatoci sopra, però, si è immediatamente accorto di non saperla guidare a causa del cambio automatico. Ha quindi abbandonato la vettura, una Smart, per poi “ripiegare” su uno scooter sottratto nelle vicinanze a due giovani.

Peccato però che, anche in questo caso, il ladro pasticcione non abbia avuto la meglio. Probabilmente per la fretta di fuggire, l’uomo è salito sul mezzo ed è scivolato da quest’ultimo qualche metro più avanti.

Ladro non sa guidare la Smart che ha rubato e monta su uno scooter per scappare: intervengono i Carabinieri

Dopo aver minacciato i tre rapinati, quindi, è stato il karma a giocare un brutto scherzo al ladro, risultato essere un trentacinquenne residente ad Ercolano, in provincia di Napoli.

Cadendo, l’uomo non ha riportato alcun danno fisico, ma ciò ha permesso ad alcuni passanti di fermare la sua folle corsa e di chiamare le forze dell’ordine. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri della sezione locale, i quali hanno portato il ladro in caserma denunciandolo per poi arrestarlo.

Oltre alle generalità, si è scoperto che l’uomo aveva già precedenti penali tanto da essere momentaneamente in regime di semilibertà vigilata presso il carcere di Poggioreale. Ai reati già commessi, ora si aggiungono le accuse di rapina aggravata e continuata e per le quali ora l’uomo sarà chiamato a processo dinanzi l’autorità competente.

Leggi anche: Si sdraia sui binari del treno ed inizia a giocare con lo smartphone

Anche i derubati non hanno avuto alcuna conseguenza fisica, se non un grande spavento dovuto alla veemenza e alle minacce del ladro. Stessa sorte è toccata ai mezzi coinvolti nella rapina: la Smart è rimasta sul luogo in cui è avvenuta quest’ultima mentre lo scooter, a causa dell’urto sul suolo, ha riportato solo qualche lieve danno alla carrozzeria.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend