Rimane cieca ad un occhio dopo aver giocato al buio con lo smartphone

Commenti Memorabili CM

Rimane cieca ad un occhio dopo aver giocato al buio con lo smartphone

| 27/11/2019
Rimane cieca ad un occhio dopo aver giocato al buio con lo smartphone

Una donna in Cina è diventata temporaneamente cieca ad un occhio dopo aver giocato con il suo smartphone per tutta la notte.

Una donna in Cina ha temporaneamente perso la vista ad un occhio dopo essere rimasta sveglia tutta la notte a giocare con il suo smartphone. Secondo quanto riportato su AsiaWire, la donna, che non è stata identificata, avrebbe fatto scoppiare un vaso sanguigno nell’occhio sinistro a causa di uno sforzo eccessivo.

La paziente è rimasta sveglia tutta la notte a giocare con il suo smartphone, ha detto ad AsiaWire il dottor Qiu Wangjian, medico della donna al Songgang People’s Hospital. “La mattina seguente, non appena si è svegliata, ha preso il cellulare e ha ricominciato ad usarlo di nuovo. Circa cinque minuti dopo, la paziente ha scoperto di non essere in grado di vedere dall’occhio sinistro. Non riusciva a vedere niente.

Il dottor Wangjian ha detto che le scansioni successive hanno rivelato grandi macchie di sangue sulla retina, che le bloccavano la vista, e hanno portato alla diagnosi di retinopatia di Valsalva. Questa condizione medica viene spesso documentata dopo episodi di grave stress agli occhi, come vomito, attacchi di asma, tosse pesante o altri episodi di malattia acuta.

Secondo il rapporto dell’ospedale, la paziente ha ricevuto un trattamento laser che ha creato un piccolo foro nella retina, che ha permesso il drenaggio del sangue, e la sua vista è stata ripristinata. “Era importante che fossimo in grado di curarla rapidamente, in modo che non subisse effetti a lungo termine”, ha detto il dottor Wangjian. Ad ogni modo non tutti possono raccontare questa brutta esperienza aggiungendo un lieto fine.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend