Steve Bartman, il tifoso più insultato d’America per colpa di una pallina

Bartman mentre afferra la pallina
  • Share

Quindici anni fa il consulente finanziario Steve Bartman cercò di afferrare al volo una pallina durante una partita di baseball

Adorabili perdenti: è questo il soprannome affibbiato tanti anni fa ai Chicago Cubs, una delle principali squadre americane di baseball. Per evitare un nomignolo così pesante si fa di tutto, persino incolpare i tifosi per le sconfitte dei giocatori. È proprio quello che è successo a Steve Bartman, un consulente finanziario di Chicago che nel 2003 era allo stadio per assistere a una delle partite più importanti dei suoi beniamini.

Fra poco si “festeggeranno” i quindici anni dall’incredibile episodio che ha cambiato per sempre la vita di questa persona. Il 14 ottobre 2003 il Wrigley Field stava ospitando il match tra i Cubs padroni di casa e i Florida Marlins. Non era un incontro qualsiasi, bensì uno dei playoff decisivi per accedere alle finali del baseball, le cosiddette World Series. Sui Cubs incombeva una maledizione, visto che non si vinceva da ben 94 anni, dunque ogni scongiuro era consentito.

Steve Bartman nel momento cruciale

Il fattaccio che coinvolse Bartman avvenne all’ottavo inning.

Comments

comments

Articoli correlati