Il primo film a luci rosse

Storia del porno: il primo film a luci rosse
  • Share

La storia del porno nasce al cinema, ma a quei tempi si trattava di semplici ed innocenti spogliarelli. Da allora i tempi sono cambiati. Ma quale è stato il primo film a luci rosse in assoluto?

Anche la pornografia ha una storia. Una storia che inizia con il cinema. Non pensate, però, che i film porno siano sempre stati così spinti, disinibiti ed estremamente erotici. L’erotismo di una volta era ben diverso e i primi film si spingevano al massimo a degli spogliarelli. Adesso sembrerà davvero poco per un film porno. Uno dei primi film a luci rosse della storia è Le coucher de la Mariée”, che racconta la storia di una giovane sposa che si toglie i vestiti per andare a dormire, mentre il marito la spia dietro un separè, mentre finge di leggere un giornale. È un film del 1896, di Albert Kirchner, della durata di soli sette minuti, in cui si vede lo spogliarello della sposina.

Dopo solo un anno, il regista e illusionista francese Georges Mèliès ha realizzato il film “Après le bal” (sì, letto così è un titolo un po’ ambiguo) in cui va in scena un nuovo spogliarello. In realtà, l’attrice indossava un costume intero color carne. Qualcosa di un po’ più spinto arriva nel Novecento, con il primo film considerato pornografico “L’Écu d’ou la Bonne Auberge”. Si tratta di un film francese, del 1908, muto e in bianco e nero. Parla di un soldato in cerca di una sistemazione in albergo, che viene messo in stanza con due donne, visto che non vi sono camere disponibili. L’uomo si intrattiene con le signorine e il resto potete immaginarlo da soli.

La nascita del porno

Comments

comments

Articoli correlati