La storia incredibile di Sam Bartram, il portiere che si perse nella nebbia

  • Share

Il derby tra Chelsea e Charlton del 25 dicembre 1937 è ricordato ancora oggi per questo curioso episodio: nonostante la nebbia l’estremo difensore rimase in campo da solo per mezz’ora

Solo la nebbia, avete solo la nebbia. Con questo coro da stadio che riprende il motivetto di “Guantanamera” i tifosi prendono in giro gli avversari che abitano in città in cui il clima non è proprio dei migliori. In Inghilterra non esiste una canzoncina di questo tipo, ma sarebbe perfetta per ricordare un portiere leggendario come Sam Bartram. Magari questo nome non dirà molto eppure la sua storia è davvero curiosa, non solo per i successi ottenuti sul campo.

La carriera dell’estremo difensore britannico è stata interamente dedicata a una squadra, il Charlton Athletic. Ancora oggi i biancorossi di Londra lo ricordano con le lacrime agli occhi, anche perché il club è ormai relegato ai margini del calcio. Il Charlton milita nella Football League One, la nostra Serie C per intenderci, dopo un passato piuttosto glorioso. L’ultima apparizione nella Serie A inglese risale infatti alla stagione 2005-2006, prima di un lento declino. Bartram ha invece onorato questi colori in un periodo molto più lontano, dagli anni Trenta agli anni Cinquanta del secolo scorso.

nebbia, portiere, calcio, Charlton

Perché questo calciatore è diventato tanto famoso?

Comments

comments

Articoli correlati