La discendente di Pocahontas che fu seppellita nel mezzo di una strada molto trafficata

Commenti Memorabili CM

La discendente di Pocahontas che fu seppellita nel mezzo di una strada molto trafficata

| 22/10/2020
La discendente di Pocahontas che fu seppellita nel mezzo di una strada molto trafficata

Rispetto per i morti (ma chissà se riposa in pace).

  • Nancy Kerlin Burnett era una donna che amava il luogo in cui viveva
  • Quando morì, chiese di essere sepolta in cima ad una collina
  • I figli rispettarono le sue volontà
  • Negli anni successivi, per costruire una strada, più volte si cercò di spostare la tomba di Nancy
  • I suoi discendenti si opposero sempre
  • La tomba è ancora al suo posto, e oggi divide a metà una strada molto trafficata

 

Nancy Kerlin Barnett ha avuto una vita molto breve. Nata nel 1793, morì a soli 39 anni nel 1831. La donna è nota per due motivi. Il primo è che era una lontana discendente dell’eroina Pocahontas. Il secondo, è che la sua tomba oggi divide a metà una strada molto trafficata. Il motivo è che, per rispettare le sue ultime volontà, non si è mai voluto spostare il suo luogo di sepoltura.

Nancy viveva nella cittadina di Amity, che si trova nello stato americano dell’Indiana. Qui passò la sua breve vita, e si narra che fosse incredibilmente legata alla sua terra. Fu per questo che, in punto di morte, chiese di essere sepolta su una collinetta che sovrastava Sugar Creek. Così fu fatto. Poi gli anni cominciarono a trascorrere veloci. Il panorama cambiò, e cominciarono ad essere costruite delle strade.

Nancy non si muove

Qualcuno decise di spostare le tombe del locale cimitero per far passare un’importante arteria viaria. Ma i figli di Nancy furono monolitici: la loro madre doveva continuare a riposare dove aveva voluto. La sua tomba restò dov’era. Successivamente, di nuovo qualcuno cercò di convincere il nipote di Nancy a spostare quella sepoltura. Niente da fare. Pare che lui negò il consenso a suon di fucilate. La strada girò attorno alla tomba, ancora intonsa.

Passarono altri anni. Nel 1912 sull’ultima dimora di Nancy venne versato del cemento, così che nessuno potesse davvero più disturbarla. Si aggiunse una lapide commemorativa che spiegava perché ci fosse una tomba in mezzo alla strada. Questo fu l’inizio della leggenda. Oggi il luogo in cui venne seppellita Nancy Kerlin Barnett divide a metà una strada molto trafficata, ma nessun veicolo si sognerebbe di turbare il suo eterno riposo.

Leggi anche: Da una lapide del 1908: sconosciuto morto mangiando la colla dei libri

Nel 2016 ci fu un colpo di scena. Alcuni archeologi decisero di aprire la tomba, scoprendo che al suo interno c’erano almeno sette persone. Così, Nancy aveva protetto nel riposo eterno anche altre sepolture, dando vita al mito di “The Grave in the Middle of the Road”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend