Tartaruga marina depone uova sulla spiaggia: turisti le creano un recinto

Commenti Memorabili CM

Tartaruga marina depone uova sulla spiaggia: turisti le creano un recinto

| 02/08/2022
Fonte: Facebook

Dei bagnanti hanno costruito un recinto di emergenza per aiutare una tartaruga in spiaggia a deporre le uova

  • Una tartaruga ha deciso di deporre le proprie uova in spiaggia
  • È accaduto ad Ardea, sul litorale laziale
  • I bagnanti si sono prima avvicinati per scattarle foto e fare video
  • Poi hanno costruito un recinto di emergenza con sdraio e pedalò
  • I biologi sono intervenuti sul posto per presidiare l’area e metterla in sicurezza

 

Capita a volte che animali esotici che non siamo abituati a vedere comunemente nel nostro paese, decidano di “farci visita”. Specialmente in estate e con il cambiamento climatico in corso, queste circostanze sono sempre meno rare, proprio come è successo ad Ardea, nel litorale laziale. Nello specifico, in prossimità dello stabilimento balneare Torre Marina, una tartaruga marina ha scelto di deporre le proprie uova sulla spiaggia.

Ad avvistarla alcuni passanti, tra cui il giornalista Massimo Catalucci che ha lanciato l’allarme alla Capitaneria di Porto e i biologi di TartaLazio, intervenuti sul posto per presidiare l’area e metterla in sicurezza. Incuriositi molti bagnanti si sono inizialmente avvicinati per scattare foto e fare video. Ma, subito dopo gli stessi villeggianti hanno prontamente costruito un recinto di emergenza con sdraio, pedalò e attrezzature varie.

I biologi hanno contato 34 uova, ma si stima che potrebbero essere circa un centinaio

La circostanza è assolutamente eccezionale per le coste del Lazio, infatti la presenza della tartaruga che è una Caretta caretta è un segnale della risalita della specie lungo le coste settentrionali del Tirreno. Gli esperti, una volta giunti sul posto, hanno attivato un sistema di monitoraggio ambientale che tiene sotto controllo temperatura, umidità e altri parametri, per arrivare nelle migliori condizioni alla schiusa delle uova tra circa quaranta giorni. I biologi, per ora, hanno contato 34 uova, ma si stima che potrebbero essere circa un centinaio.

Leggi anche: La storia del bradipo bloccato in autostrada: è stato salvato dalla polizia locale

A raccontare il bell’esempio di civiltà, un post su un gruppo Facebook dedicato all’arte di “accroccare”. Diversi gli utenti che nei commenti si sono congratulati con chi ha creato questo recinto d’emergenza, definendo il gesto un “bellissimo esempio di civiltà”. Il caso ricorda la storia del procione bloccato in autostrada che, in preda al panico, ha abbracciato un palo del guardrail in attesa che qualcuno si accorgesse di lui. Alla fine è stato aiutato dalla polizia locale ed è rimasto a lungo tra le braccia dei suoi soccorritori in segno di gratitudine.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend