Chiede un tavolo al ristorante: non la fanno sedere perché è da sola

Commenti Memorabili CM

Chiede un tavolo al ristorante: non la fanno sedere perché è da sola

| 20/05/2022
Fonte: pixabay 

Una donna voleva andare al ristorante da sola: non l’hanno fatta sedere perché non era accompagnata

  • Una donna ha deciso di andare al ristorante dopo il lavoro
  • Ha chiesto un tavolo per una persona
  • Non l’hanno fatta sedere perché non era accompagnata
  • Si è sentita frustrata ed è andata via affamata
  • Il locale ha risposto che al momento sta “esaminando l’accusa”

 

“Un tavolo per uno per favore”. Avete mai pronunciato questa frase? Lo ha fatto una donna recatasi presso un ristorante a Manchester, per mangiare qualcosa in completa solitudine. Tuttavia, pare che il locale abbia una politica “no-singles”, e si sia rifiutato di farla accomodare. La donna, infatti, che fa l’insegnante, aveva deciso di concedersi una gustosa cena a base di pizza dopo una “lunga giornata di lavoro”. Quando ha detto che era da sola, il personale della pizzeria non l’ha fatta nemmeno entrare.

Ha raccontato al Manchester Evening News: “Un buttafuori mi ha chiesto se dovevo incontrare qualcuno all’interno, e ho risposto ‘no, sono solo io’. Mi han detto che non mi era permesso entrare. Ho pensato sinceramente che stesse scherzando. Ho chiesto il perché, visto che ho cenato da sola nei ristoranti molte volte in passato e non sono mai stata allontanata per questo motivo”.

Il locale ha risposto che al momento sta “esaminando l’accusa”

“Hanno detto che se mi avesse  fatto entrare, avrebbe dovuto far entrare anche gli uomini single perché sarebbe stato discriminatorio. A quanto pare hanno una politica ‘no-singles’. Me ne sono andata sentendomi umiliata, arrabbiata e frustrata, per non parlare della fame”. Tuttavia, i proprietari del ristorante, hanno specificato ai media di non adottare una tale politica e al momento stanno “esaminando l’accusa”.

Leggi anche: Ristorante addebita un extra ai clienti che pongono una “domanda stupida”

Il direttore Andrew Marshall, ha affermato: “Non è nelle nostre direttive non accogliere uomini e donne single. Stiamo esaminando l’accusa e non possiamo commentare il singolo caso”. La donna ha dichiarato di essere “ancora incredula” e di non aver ricevuto scuse per ciò che è accaduto. “Sono d’accordo che non dovrebbero fare discriminazioni tra uomini e donne, ma non ho idea del perché un uomo solo dovrebbe essere una minaccia o un pericolo”, ha aggiunto. “Ero stata al lavoro ed ero anche ben vestita, non ero ubriaca e volevo solo mangiare un boccone. Non riesco a trovare una buona ragione per cui sono stata trattata così”, ha concluso.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend