Le testimonianze dei divieti più assurdi delle scuole in giro per l’America

i divieti più assurdi delle scuole americane
  • Share

Tra poco ricomincia la scuola.

O forse da qualche parte è già ricominciata. Ma che abitiate a Cinisiello Balsamo o a Palazzo San Gervasio, siamo sicuri che nella vostra scuola non esistano regole tanto assurde come quelle trovate in giro per le scuole d’America. Dopo le leggi più assurde come non ubriacare pesci o non girare con gelati in tasca, anche le scuole si sono trovate vittime di divieti alquanto… pittoreschi. Vediamo una simpatica carrellata di testimonianze inviate da alcuni scolari sul celebre BuzzFeed e facciamoci due risate.

Iniziamo con Holly Richardson che racconta del divieto di portare a scuola il celebre yogurt Activia, poiché “Il mio amico maldestro ha sparso Activia sui banchi della sua scuola primaria così spesso che è stata una sostanza proibita lì per 12 anni”.

i divieti più assurdi delle scuole americane

“Quando avevo 13 anni in una scuola cattolica una suora mi ha detto che non potevo leggere Harry Potter, quindi ho letto Desperation di Stephen King e nessuno ha battuto ciglio. Non potevo leggere un libro per bambini sui maghi, ma mi è stato permesso leggere un libro che includeva il possesso, l’omicidio e la masturbazione, la cui ignoranza era una spada a doppio taglio”.

Comments

comments

Articoli correlati