Il titolare dice troppe bestemmie in ufficio: la situazione sfugge di mano

  • Share

Il lavoratore si è rivolto alla Cgil per far trovare pace alle proprie orecchie: le bestemmie del suo datore sono diventate ormai un intercalare

Non nominare il nome di Dio invano. Il secondo comandamento è molto chiaro, soprattutto per il dipendente di un’azienda di Conegliano (provincia di Treviso) che ha deciso di non far passare lisce le bestemmie del suo titolare. I santi scomodati a qualsiasi ora del giorno hanno letteralmente esasperato questa persona che si è rivolta addirittura ai sindacati per far trovare alle sue orecchie la tanto sospirata pace.

Non esistono precedenti giuridici che riguardano lo stesso argomento, ma per la prima volta dovrebbe essere affrontato il caso, un precedente a cui altri lavoratori potrebbero “aggrapparsi” in futuro. Non è chiaro in quale azienda si siano svolti i fatti, si sa semplicemente che ha dimensioni molto piccole. Di conseguenza i rapporti tra datore di lavoro e dipendenti sono quotidiani e inevitabili. Ma chi è questo signore che usa le bestemmie come se fossero intercalari?

bestemmie, titolare, dipendente, causa

Le cronache locali hanno permesso di ricostruire la vicenda con qualche dettaglio in più.

Comments

comments

Articoli correlati