Torino – Infrange mezzo codice stradale in un attimo: seimila euro di multa

posto di blocco polizia fermato multa salata contravvenzioni codice stradale record
  • Share

Le serate, quelle memorabili per la polizia ai posti di blocco. E stranamente non stiamo parlando di fatti avvenuti a Carpi: i fatti sono di TORINO e di ENNA.

Torino, la nostra città capoluogo, vanta molti memorabili, ma questa volta vorremmo elogiare il lavoro dei vigili che hanno fatto un centro di quelli da Jackpot. E’ chiaro, e lo sappiamo bene, che un po’ di alcool aiuta a disinibire, ma troppo crea danni. E i danni che ha combinato questa persona ammontano a oltre 6000€ di multa.

In poche parole ieri notte un automobilista torinese è riuscito a:

  • – sfrecciare col rosso

  • – a fari spenti

  • – senza cinture

  • – parlando al telefono

  • – senza assicurazione

… il tutto sotto gli occhi shockati dei vigili che l’hanno fermato dopo un inseguimento.

L’automobilista è riuscito a fare cinquina facendosi beffe di cinque articoli del codice stradale in un colpo solo sotto gli occhi della polizia municipale a Torino, in corso Vercelli, quasi all’incrocio con via Oxilia, nella periferia nord della città. Ma andiamo a fare due conti della multa : passare con il semaforo rosso equivalgono a 200 euro di multa e 6 punti sulla patente; aggiungere i fari spenti lievita di 335 euro. Chiaramente stava anche parlando al cellulare e ciò gli è costato un altro verbale da 646 euro e altri punti sulla patente. Guidare senza cinture equivale a  323 euro e -5 punti. E l’assicurazione? Beh mancava quindi multa di 3170 euro e immediato sequestro del veicolo. Se avete fatto bene i conti si arriva ad un totale parziale di oltre 4500€ ai quali bisogna sommare le varie ammende per essere “scappato” e per la gestione del veicolo sequestrato che vanno tranquillamente a superare i 1500€ che mancano al totale.

Il “recordman” non è nemmeno iscrivibile nel Guinness dei Primati per la multa , ma il lavoro dei vigili forse si: tra i quartieri Vallette, Barriera di Milano e Aurora hanno controllato oltre 270 veicoli e multato 42 persone. Insomma, cari amici torinesi, fate attenzionissima. Ma anche se siete di ENNA le cose non cambiano. Ieri sera gli uomini della squadra mobile di Enna hanno notato un’automobile che procedeva con un’andatura “strana”. Percorreva infatti la strada cambiando continuamente lato della carreggiata del viale Diaz a Enna Alta. Ad un primo sguardo sembrava quasi che il conducente accusasse un qualche tipo di problema o malore.

Una volta fermata l’auto, i poliziotti si sono avvicinati e a momenti si ubriacano anche loro a causa del forte odore di vino che emanava il conducente. L’uomo è stato fatto scendere e si è seduto sul marciapiede non riuscendo a tenersi in piedi. Il 46enne si è dimostrato subito insofferente al controllo (e alla multa) e tentando di minacciare gli agenti ha esclamato: “Il commissario Montalbano sono!”. Non è nemmeno passato un secondo che la patente è stata ritirata ed il mezzo è stato sequestrato. L’uomo, nonostante avesse i pantaloni bagnati all’altezza del cavallo in segno di una evidente incontinenza alcolica, preoccupato ha poi farfugliato: “Ma dove mi avete portato? Il mare dove sta? Il commissario Montalbano sono!”.

Infine se VUOI sapere quanto sia grande ed immensa la pazienza della POLIZIA, LEGGI QUI cosa è riuscito a chiedere agli agenti un UOMO SORPRESO CON UNA PROSTITUA. 

 

posto di blocco polizia fermato multa salata contravvenzioni codice stradale record

 

 

 

Comments

comments

Articoli correlati