Il ritorno in tv del mitico spot del pennello Cinghiale

Commenti Memorabili CM

Il ritorno in tv del mitico spot del pennello Cinghiale

| 04/08/2020
Il ritorno in tv del mitico spot del pennello Cinghiale

Una pubblicità memorabile.

  • Rispolverata la famosa reclame del tempo di Carosello
  • Un uomo che pensa (e dipinge) in grande
  • Lo spot del pennello Cinghiale ha avuto un successo di proporzioni enormi
  • Tanto che ancora oggi lo ricordano in tanti
  • Per chi se lo fosse perso, sta per tornare in tv in versione restaurata

 

Ci sono pubblicità che lasciano il segno. Se poi il prodotto reclamizzato è un grande pennello… allora la traccia è indelebile. Quanti di voi ricordano ancora le immagini del ciclista che porta in spalla un utensile di dimensioni colossali, allo scopo di “dipingere una parete grande”?

Un po’ di colore tra lo smog
La scena si svolge nel bel mezzo del traffico, tra gli automobilisti increduli. Insomma, sembra qualcosa di davvero surreale, ma lo spot ottenne subito un enorme successo. Tanto da restare ben impresso nella mente degli appassionati di Carosello.

La pubblicità è ambientata nella Milano degli anni Settanta ed ha per protagonista l’attore Enzo De Toma, noto anche per alcuni film accanto a Celentano, nei panni del buffo pittore. Alla fine, l’ultima parola spetta a un vigile urbano dai guanti bianchi. Quest’ultimo, per riportare l’ordine nel bel mezzo del traffico, spiega con decisione che “Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello”.

Cinghiale, appunto: questo il nome dell’azienda fondata da Alfredo Boldrini nel 1945.

Idee passate alla storia

Questo piccolo capolavoro d’epoca è opera del pubblicitario milanese Ignazio Colnaghi, che ha firmato anche altri spot come quello del detersivo Ava. Sì, proprio l’iconica pubblicità con Calimero che si immerge nella tinozza per ritornare candido e pulito.

Leggi anche:Gli spot pubblicitari degli anni ’80 che oggi sarebbero da censura

Ora la storica reclame di Cinghiale ritorna in esclusiva in tv, in versione restaurata e digitalizzata, per rispolverare la memoria degli italiani. Di questi tempi, in fondo, conviene ingegnarsi un po’ con il riciclo creativo, per poter tirare avanti.

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend