In un mondo iperconnesso tornano di moda i telefoni “base”

Commenti Memorabili CM

In un mondo iperconnesso tornano di moda i telefoni “base”

| 07/04/2022
Fonte: Facebook

In aumento negli ultimi anni le vendite di cellulari che permettono solo chiamate voce e non hanno connessione a internet

  • I telefoni “base” tornano ad affermarsi sul mercato e fanno concorrenza ai più sofisticati smartphone
  • Negli ultimi 4 anni le ricerche su Google sono aumentate del’89%, mentre le stime parlano di un miliardo di unità vendute nel 2021
  • Tra i fattori che hanno portato ad un rinnovato interesse per i vecchi cellulari c’è anche l’effetto “nostalgia”
  • Il rilancio del Nokia 3310 nel 2017 ha sancito il ritorno sul mercato di un telefono considerato un’alternativa economica in un mondo di dispositivi di alta qualità
  • I telefoni base sono amati per essere privi di connessione a internet: consentono di avere più privacy e meno ansia

 

I telefoni “base” tornano ad affermarsi sul mercato e fanno concorrenza ai più sofisticati smartphone. In un mondo ormai iperconnesso, dove il cellulare scandisce orari e impegni quotidiani, genera condizionamenti e aspettative, catalizza continuamente l’attenzione, si avverte il bisogno di tornare alle origini, quando il telefono era un accessorio utile ma non indispensabile e aveva funzioni minime, essenziali.

Un crescente interesse per i telefoni base

Secondo un rapporto della piattaforma Semrush, le ricerche di telefoni base su Google  sono aumentate dell’89% tra i 2018 e il 2021 e, seppure non ci siano dati ufficiali sulle vendite, le stime parlano di un miliardo di unità vendute nel 2021, rispetto ai 400milioni del 2019. Numeri che si avvicinano sempre più a quelli degli smartphone, che hanno registrato una vendita globale di 1,4 miliardi di unità nel 2021, dopo un calo del 12,5% nel 2020. Uno studio, effettuato dal gruppo Deloitte nel Regno Unito, indica che 1 utente di telefoni cellulari su 10 nel 2021 possedeva un telefono base.

Leggi anche: Ode al Nokia 3310

Sono diversi i fattori che hanno portato ad un rinnovato interesse nei confronti dei vecchi cellulari. Oltre all’esigenza di staccarsi dal web e riconnettersi con la realtà, anche l’effetto “nostalgia” ha avuto un’influenza sulle vendite. «La rete, e soprattutto i social come Tik Tok, offrono una vasta gamma di video a tema che attirano l’attenzione degli utenti. Per molti di noi è stato il primo cellulare, quindi è naturale provare nostalgia» ha affermato Ernest Doku, esperto di dispositivi mobili del portale Uswitch.com

Il Nokia 3310

«Il rilancio del Nokia 3310 nel 2017 ha sancito il ritorno sul mercato di un telefono considerato un’alternativa economica in un mondo di dispositivi di alta qualità» ha aggiunto. «Sebbene questa tipologia di cellulari non possa competere con gli ultimi modelli di Apple e Samsung in termini di funzionalità, può però batterli in prestazioni altrettanto importanti, come la durata della batteria e la robustezza».

Cinque anni fa lo psicologo Przemek Olejniczak ha sostituito il suo smartphone con un Nokia 3310, inizialmente per la maggiore durata della batteria. Poi si è reso conto che il telefono aveva anche altri vantaggi. «Prima ero sempre incollato al display, controllavo qualsiasi cosa, sfogliavo Facebook o le notizie che avevo bisogno di conoscere. Ora ho invece più tempo per la mia famiglia e per me stesso. Un altro grande vantaggio è che non sono più dipendente dal mettere i “mi piace”, dal commentare o condividere la mia vita. Ho molta più privacy. Prima quando ero in viaggio controllavo tutto sul mio smartphone, come autobus e ristoranti. Ora è impossibile e quindi faccio queste cose in anticipo a casa. Mi sono abituato».

La società di New York Line Phone produce telefoni base che hanno qualche funzione in più rispetto alla media. Consentono di ascoltare musica e podcast e di connettersi tramite Bluethoot alle cuffie. Tuttavia l’azienda assicura che i suoi telefoni «non avranno mai social media, clickbait, e-mail, Internet e qualsiasi altra fonte generatrice di ansia».

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend