Più di tre giorni di lavoro a settimana a 40 anni sono troppi: lo dice una ricerca [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Più di tre giorni di lavoro a settimana a 40 anni sono troppi: lo dice una ricerca [+COMMENTI]

| 14/10/2021

A 40 anni non si dovrebbe andare a lavoro per più di tre giorni a settimana

  • Lavorare più di tre giorni a settimana fa male se si ha più di 40 anni
  • È quanto ha appurato una ricerca del Melbourne Institute of Applied Economic and Social Research
  • A risentirne sarebbero la salute del cervello, in particolare la memoria, l’intuizione e la creatività
  • I quarantenni impiegati a tempo pieno, infatti, hanno avuto risultati sotto la media nei test proposti
  • Attenzione però al fatto che chi non ha un lavoro del tutto ha avuto punteggi ancora peggiori

 

È appurato: più di tre giorni di lavoro a settimana sono troppi dopo i 40 anni. A confermarlo, oltre i vostri livelli di stress, è una ricerca del Melbourne Institute of Applied Economic and Social Research. Per cui se avete oltrepassato i tanti temuti “anta”, potete dirlo al vostro capo: basta turni infernali o riunioni estenuanti al venerdì pomeriggio. Secondo gli studiosi a rimetterci sarebbe la salute del vostro cervello e la capacità di pensare.

Mai superare dunque al massimo il tetto delle trenta ore settimanali una volta spente le quaranta candeline, se non si vogliono avere effetti dannosi a lungo termine. A rischio sarebbero la memoria, l’intuizione e la creatività che potrebbero “perdere colpi”. Lo studio si è concentrato sui dati emersi dal sondaggio chiamato Household Income e Labour Dynamics. Questo ha chiamato in causa oltre 3.000 uomini e 3.500 donne residenti in Australia.

Tre giornate di impiego a 40 anni sono il giusto equilibrio

Ma come si è arrivati alla conclusione che più di tre giorni di lavoro a 40 anni siano dannosi? Il test ha verificato la capacità di leggere le parole ad alta voce, scorrere liste di numeri e collegare lettere e numeri nel minor tempo possibile. Di qui i risultati che tanti temevano. Le persone che hanno superato i quarant’anni e che svolgono un lavoro full-time hanno fatto registrare punteggi inferiori rispetto alla media.

Leggi anche: Azienda prova la settimana lavorativa di quattro giorni per permettere ai dipendenti di “concentrarsi su se stessi”

E quindi la soluzione sarebbe oziare dalla mattina alla sera, per la gioia di molti? Ci spiace deludervi, ma così non è. Sorprendentemente, infatti, gli intervistati che hanno dichiarato di non avere un impiego hanno ottenuto risultati ancora peggiori se non decisamente scarsi. Dunque a 40 anni sarebbe perfetto non superare i tre giorni di lavoro a settimana, in modo da bilanciare al meglio il rapporto tra la propria professione e il tempo libero. Siete d’accordo con questo studio?

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend