La triade di Macdonald: come riconoscere un potenziale serial killer fin dall’infanzia

Commenti Memorabili CM

La triade di Macdonald: come riconoscere un potenziale serial killer fin dall’infanzia

| 08/08/2020
La triade di Macdonald: come riconoscere un potenziale serial killer fin dall’infanzia

Ma non era quello dei panini?

  • J.M.Macdonald nel 1963 scrisse un trattato sui serial killer
  • Secondo lui ci sono tre elementi da cui si può capire se un bimbo ha la tendenza ad uccidere
  • Il primo elemento è la piromania, ovvero il piacere nel bruciare le cose
  • Il secondo è fare la pipì a letto anche in età avanzata
  • Il terzo è la crudeltà verso gli animali
  • La psicologia moderna però ritiene che la triade di Macdonald non sia sempre valida

 

Cominciamo subito con il piede giusto. Il Macdonald di cui ti stiamo per parlare non c’entra niente con il McDonald’s degli hamburger. Intanto puoi vedere come i due nomi si scrivano in modo diverso; poi nel caso specifico parliamo di uno psicologo forense che nel 1963 scrisse un trattato sulla tendenza ad uccidere. Il documento si intitolava infatti “The Threat to Kill” e ancora oggi è molto discusso.

J.M.Macdonald si basa sulle osservazioni da lui stesso compiute nel corso della sua carriera per identificare alcuni tratti comuni delle persone che potenzialmente possono diventare dei serial killer. In sostanza individua tre “sintomi” che, a sua detta, potrebbero consentire ad un genitore di individuare già in un pargolo la propensione ad uccidere qualcuno. Ecco in cosa consiste la triade di Macdonald e qual è la sua attuale fondatezza scientifica.

Piromania

Se il pupo ama giocare con i fiammiferi o con l’accendino e tende a dare fuoco a tutto quello che gli metti in mano, peluches compresi, dovresti preoccuparti per due motivi. Primo, perché prima o poi finirà per dare fuoco alla tua casa. Secondo, perché la piromania è uno degli indizi che fa parte della triade di Macdonald. Pare che il piacere di vedere le cose che bruciano sia il preludio alla voglia di ammazzare qualcuno.

Enuresi

Si parla di enuresi quando il bambino fa la pipì a letto. Niente di strano in fondo, quando eravamo molto piccoli lo abbiamo fatto tutti, specie nel periodo di transizione tra il pannolino e la mutandina. Il guaio è quando il bimbo cresce e continua ad avere lo stesso problema. In questo caso, sempre stando a Macdonald, subentra l’odio crescente nei confronti di chi probabilmente lo deride per questo.

Zoosadismo

L’amore di mamma appende il gatto in bagno con le mollette del bucato e sevizia le ranocchie in giardino? No, non è un innocente passatempo infantile ma un altro sicuro indizio del fatto che da grande potrebbe fare lo stesso con te. Quindi tieni d’occhio l’amorevole bimbo, e sopratutto non permettergli di mettere le mani su alcunché di vivente.

Leggi anche: La maggior parte dei serial killer condivide lo stesso segno zodiacale

Studi e verifiche successive hanno dimostrato che la triade di Macdonald non è infallibile. In alcuni casi nei serial killer si possono rintracciare un paio degli elementi di cui sopra, che però non sembrano probanti in modo inequivocabile. Quello che è certo è che se il pargolo brucia il gatto, sevizia le libellule e bagna il letto tutte le notti, e per di più ha trent’anni, noi una domanda ce la faremmo lo stesso.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend