Alla guida ubriaco, finisce in carcere dopo 12 anni per un errore dell’avvocato [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Alla guida ubriaco, finisce in carcere dopo 12 anni per un errore dell’avvocato [+COMMENTI]

| 20/10/2021

Ubriaco alla guida, dopo più di dieci anni finisce agli arresti per una “svista” del suo avvocato

  • L’episodio è avvenuto a Giussano, in provincia di Monza
  • I fatti risalirebbero al 2009, anno in cui l’uomo venne beccato ubriaco al volante e si rivolse all’avvocato per uscire dall’accusa
  • Il condannato non avrebbe mai pagato la parcella al difensore
  • Quest’ultimo, di tutta risposta, non avrebbe mai depositato esplicita richiesta di sospensione della pena
  • Facendo finire agli arresti l’uomo dopo 12 anni dal fatto

 

Beccato al volante completamente ubriaco, finisce in arresto dopo 12 anni dal fatto a causa di una “svista” del suo avvocato dell’epoca. La bizzarra vicenda è avvenuta in quel di Giussano, in provincia di Monza, dove un cinquantaquattrenne del posto, a seguito di alcuni controlli in un locale, è finito in carcere per dei fatti risalenti a diverso tempo fa. Nel 2009 l’uomo, di ritorno da lavoro, venne fermato durante un ordinario posto di blocco. In evidente alterazione psico-fisica dovuta ai fumi dell’alcool, gli agenti lo hanno sottoposto all’alcoltest, risultando positivo.

Per difendersi dall’accusa di guida in stato di ebbrezza l’uomo si rivolse al suo avvocato il quale, però, sembrerebbe non aver ricevuto alcun compenso pecuniario da parte del suo assistito.

Ubriaco al volante, finisce nei guai anni dopo anni per colpa del suo avvocato

Un gesto che sembra aver . Quest’ultimo, infatti, di tutta risposta, sembra aver “dimenticato” di depositare regolare richiesta di sospensione della pena nei confronti del cinquantaquattrenne.

A causa di questo errore giudiziario, l’uomo ora dovrà scontare una pena di sei mesi di carcere e pagare una multa di tremila euro.

Al momento dell’arresto, il cinquantaquattrenne si trovava in un bar del centro di Giussano.

Qui i Carabinieri hanno immediatamente trasportato in caserma il soggetto, convalidando l’arresto e trasferendo l’uomo presso la casa circondariale di Monza.

Leggi anche: Claudia Rivelli, la sorella di Ornella Muti a processo per droga: “È solo sapone, ci pulisco l’argenteria” [+COMMENTI]

Al momento non si conoscono le eventuali vicissitudini giudiziarie che riguarderanno il futuro del condannato.

 

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend