Negli uffici di Google arrivano i robot che puliscono i tavoli, smistano la spazzatura e aprono le porte

Commenti Memorabili CM

Negli uffici di Google arrivano i robot che puliscono i tavoli, smistano la spazzatura e aprono le porte

| 24/11/2021
Fonte: Pexels

Da Google arrivano gli assistenti robot

  • Nei campus della Bay Area di Google California hanno fatto il loro ingresso i robot
  • Questi assolvono diversi compiti molto utili
  • Puliscono i tavoli, smistano la spazzatura o ancora aprono le porte
  • La flotta di oltre cento macchine intelligenti fa parte del progetto Everyday Robot
  • Presto saranno in grado di svolgere molte altre mansioni

 

I robot hanno conquistato Google! Non è un nuovo film fantascientifico, ma è quanto sta avvenendo veramente nei campus della Bay Area di Google California. Qui, infatti, queste macchine intelligenti puliscono i tavoli, smistano la spazzatura, afferrano le tazze e aprono le porte degli uffici ai visitatori. La flotta appena approdata conta più di cento robot in grado di adempiere a questi compiti in piena autonomia.

Tutto ciò fa parte del progetto “Everyday Robots” annunciato da Alphabet, la società madre di Google. Prima i prototipi di robot si trovavano all’interno dei suoi laboratori sperimentali X, ora però sono stati dichiarati pronti per uscire al di fuori di esso. E così si sono ritrovati a girare per i campus assolvendo a mansioni utili per le aziende.

I robot usano una combinazione di tecniche di apprendimento

Hans Peter Brondmo, Chief Robot Officer, ha dichiarato: “Stiamo operando con una flotta di più di cento prototipi di robot che svolge autonomamente una serie di compiti nei nostri uffici. Lo stesso robot che smista la spazzatura può essere dotato di una spazzola per pulire i tavoli. O ancora può usare la stessa pinza con cui afferra le tazze per aprire le porte”. I robot sono inoltre dotati di un mix di diverse telecamere e sensori per vedere ciò che succede loro intorno.

Alphabet ha fato sapere: “I robot stanno usando una combinazione di tecniche di apprendimento automatico come l’apprendimento di rinforzo, l’apprendimento collaborativo e l’apprendimento della dimostrazione. In questo modo hanno costantemente acquisito una migliore comprensione del mondo che li circonda e sono diventati più abili nel svolgere le loro mansioni quotidiane”.

Leggi anche: Arrivano i nuovi robot in grado di sostituire gli uomini sotto le lenzuola [+COMMENTI]

I robot presto saranno in grado di svolgere altri compiti

Infine Brondmo ha chiosato: “Nel corso del tempo espanderemo i tipi di compiti che stanno facendo e gli edifici dove operiamo”. Un piccolo spoiler delle novità in arrivo? “Abbiamo dimostrato che possiamo costruire sugli algoritmi e sugli apprendimenti dell’apertura delle porte e applicarli ad un nuovo compito: raddrizzare le sedie”. Siete pronti ad avere degli assistenti robot tra qualche anno?

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend