L’ultimo pasto dei condannati a morte: un lavoro fotografico di Henry Hargreaves

Commenti Memorabili CM

L’ultimo pasto dei condannati a morte: un lavoro fotografico di Henry Hargreaves

| 23/01/2020
L’ultimo pasto dei condannati a morte: un lavoro fotografico di Henry Hargreaves

L’ultimo pasto della vostra vita potrebbe essere qualcosa che non sceglierete mai.

Voi cosa mangereste per il vostro ultimo pasto? Sapendo che sarà letteralmente l’ultimo sapore che proverete in vita vostra prima di chiudere gli occhi per sempre. Per quanto possa sembrar macabro e cinico, la maggior parte di noi non proverà mai “la fortuna” di poter scegliere una cosa del genere. Dopotutto si sa, la morte arriva quando meno te lo aspetti.

In Texas, pare che la libera scelta dell’ultimo pasto sia stata abolita da qualche tempo, complici prezzi troppo alti e richieste talvolta eccessive. Stando a quanto riportato dal sito INSIDER, ci fu un condannato a morte, tale Lawrence Russell Brewer che fece spendere davvero una fortuna al penitenziario dov’era rinchiuso per poi non mangiare neppure un boccone.

Tra le sue richieste vi erano cheeseburger con tripla pancetta, mezzo chilo di carne alla brace con mezza pagnotta di pane, due bistecche di pollo fritte, una porzione gigantesca di gelato e svariate pinte di birra. Troppo per un solo uomo. Troppo per un penitenziario che decise di dire basta ed abolire le richieste libere, lasciando un ultimo pasto fastoso ma ben più contenuto.

L'ultimo pasto dei condannati a morte

Fonte: Pixabay

Un ultimo pasto molto particolare.

Molti Stati sembrano comunque aver mantenuto la tradizione di far selezionare al condannato il suo ultimo pasto. Qualche tempo fa, un fotografo di nome Henry Hargreaves ha pensato bene di ricostruire le richieste mosse dai condannati a morte e fotografarle. Lasciatevi trasportare in questo collage culinario di certo fuori dal comune.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend