“Un taco mi ha salvato la vita”: uomo sopravvive miracolosamente ad una sparatoria

Commenti Memorabili CM

“Un taco mi ha salvato la vita”: uomo sopravvive miracolosamente ad una sparatoria

| 03/12/2019
“Un taco mi ha salvato la vita”: uomo sopravvive miracolosamente ad una sparatoria

Quando ti accuseranno di mangiare solo schifezze, tu ricorderai loro la storia di Ryan Bishop.

L’Italia è – a parere comune – uno dei Paesi in cui si mangia meglio in tutto il mondo. Ma siccome viviamo in una società ormai globalizzata, sono tanti i cibi che possiamo assaggiare e che provengono da Paesi diversi. Sono ormai sdoganati gli hamburger del McDonald’s, i croissant francesi, i würstel bavaresi e i tacos messicani. La nostra storia parla proprio di un taco.

I tacos sono simili alle piadine nell’aspetto. Vengono realizzati con una tortilla – un disco di farina di mais – farcita con ogni tipo di ingrediente. All’interno di un taco ci puoi trovare carne, pesce, verdure, e i piccantissimi peperoncini messicani. Quello che non manca mai è un gustoso sughetto, un intingolo con cui si intride la tortillas e che rende il tutto succosamente untuoso.

Se in Italia puoi assaggiare i tacos nei ristoranti messicani. In America, invece, esistono molti negozi di fast food dove se ne può comprare uno al volo per poi mangiarlo in strada. Pare anche che siano uno dei finger food più gettonati. Di certo sono lo snack preferito di Ryan Bishop – un bel giovanottone che mostra con la sua notevole stazza il suo amore per i tacos messicani.

Un bel giorno, il buon Ryan stava guidando ai margini del deserto dell’Arizona, lungo la Houghton Road. Stava per entrare nella zona del Pima County Fairgrounds quando qualcosa ha colpito con violenza il suo finestrino, dal lato del guidatore. Il vetro è andato in mille pezzi. Ryan ha accelerato per allontanarsi da quella zona, convinto che qualcuno lo avesse colpito con un sasso.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend