Fugge dalla finestra del bagno per evitare il vaccino intascandosi il foglio dell’avvenuta somministrazione [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Fugge dalla finestra del bagno per evitare il vaccino intascandosi il foglio dell’avvenuta somministrazione [+COMMENTI]

| 20/10/2021

L’uomo, non volevo sottoporsi al vaccino, ha tentato di scappare dalla finestra del bagno dell’hub vaccinale

  • L’episodio è avvenuto a San Bonifacio, in provincia di Verona
  •  Il paziente in questione, non incline a sottoporsi al vaccino, ha provato a fuorviarlo calandosi dalla finestra del bagno dell’hub del PalaFerroli
  • Per far credere di essersi sottoposto alla somministrazione, l’uomo si era fatto consegnare il foglio dell’avvenuta vaccinazione che viene dato prima
  • Per evadere, ha chiesto di recarsi in bagno prima di effettuare il vaccino
  • A causa di questo evento, le autorità competenti hanno ritenuto opportuno intensificare i controlli

 

Tenta di ottenere il Green Pass senza effettuare il vaccino fuggendo dalla finestra del bagno dell’hub dove si era recato per la somministrazione. L’episodio è avvenuto a San Bonifacio, in provincia di Verona, dove un giovane “furbetto”, probabilmente contro le disposizioni circa la certificazione verde, ha provato in tutti i modi ad ottenerla fuorviando le ordinarie procedure.

Il tutto è avvenuto presso il Palazzetto dello Sport locale PalaFerroli, adibito ad hub vaccinale ed uno dei più grandi del luogo, dove da mesi ormai le persone si recano per farsi somministrare le due dosi di vaccino.

Si cala dalla finestra del bagno per non effettuare il vaccino: intensificati i controlli

Dopo aver effettuato l’ordinaria trafila per ottenere la certificazione verde ma, a quanto pare, assolutamente non intenzionato a non farsi fare il vaccino, il giovane prima di arrivare a quel punto, si è fatto prima consegnare il foglio in cui si certificata l’avventura prima somministrazione della dose, per poi chiedere di andare in bagno poco prima e calarsi dalla finestra.

Le sue intenzioni, però, erano decisamente ben altre. Fuggire e far così perdere le sue tracce a medici ed infermieri che, nel frattempo, lo stavano attendendo nell’altra stanza per vaccinarlo.
Fortunatamente, però, questi ultimi si sono resi immediatamente conto della “latitanza” del giovane, rintracciandolo subito e fermandolo.

Da qui, gli hanno in seguito annullato l’avvenuta certificazione per poi rispedirlo a casa.

A seguito di questo episodio, si è ritenuto opportuno intensificare i controlli affinché eventi di questo genere non accadano mai più. Non è infatti la prima volta che succedono.

Leggi anche: Agitare il braccio per alleviare il fastidio post vaccino anti-Covid: il trucco spopola su TikTok [+VIDEO]

La stessa Usl locale ha confermato di aver aumentato la sicurezza, grazie anche all’aiuto e all’intervento della Protezione Civile, per fermare i furbetti e le loro intenzioni.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend