Ti senti solo e spaesato e vuoi tornare nel grembo materno? Da oggi è possibile

  • Share

Ovviamente siamo di fronte ad una delle solite trovate giapponesi.

Otona Maki”, letteralmente “impacchettamento degli adulti”.

Metodo terapeutico giapponese che consiste nell’avvolgere il paziente all’interno di un grande lenzuolo, o comunque stoffa confortevole, emulando la situazione di comfort del grembo materno.

Si sa, i giapponesi lavorano molto. Per questo i problemi di postura e di irrigidimento muscolare sono all’ordine del giorno. Finora, la soluzione tipica erano i massaggi e lo stretching, ma ora c’è chi dice di avere trovato una soluzione migliore: l’Otona Maki.

L’Otona Maki è una tecnica che veniva usata per risolvere i problemi posturali dei bambini, ed ora è stata testata anche sugli adulti a partire da una teoria:

Oltre ad essere efficacie per i problemi muscolari e posturali, genera una situazione che rimanda all’atmosfera del grembo materno, per cui le persone escono più rilassate dalla seduta. Qualcuno dice anche di sentirsi ringiovanito dopo il trattamento.

Come funziona l’Otona Maki

L’idea è relativamente semplice: il paziente viene avvolto (in varie posizioni) in un grande lenzuolo di stoffa traspirante per sessioni di 15-20 minuti l’una. Al termine, chi l’ha provato garantisce che ci si sente davvero più elastici e rilassati.

La posizione fetale è una posizione che molti di noi, senza accorgerci assumiamo nel sonno.
Vediamo perché e che significa assumere questa posizione.

otona_maki

Comments

comments

Articoli correlati