WhatsApp: presto (forse) potrai nascondere l’ultimo accesso ad alcune persone

Commenti Memorabili CM

WhatsApp: presto (forse) potrai nascondere l’ultimo accesso ad alcune persone

| 16/11/2021
Fonte: Pixabay

In arrivo la possibilità di “oscurare” il primo accesso ad alcuni contatti?

  • L’ultimo accesso su WhatsApp è odiato e amato al tempo stesso
  • Forse però presto le cose potrebbero cambiare
  • Sulla versione beta è apparsa la possibilità di disabilitarne la condivisione ad alcune persone
  • Si andrebbe così a creare una specie di lista nera di contatti
  • Non è detto però che la svolta arrivi anche al grande pubblico

 

L’ultimo accesso su WhatsApp, croce e delizia dell’app di messaggistica più utilizzata e famosa al mondo. C’è chi lo adora per poter “spiare” amici, colleghi, dipendenti fidanzati e anche amanti e chi invece proprio preferirebbe che non fosse mai stato inventato. Certo, c’è la funzione di toglierlo, ma poi tu non vedi più tutti quelli degli altri ed è anche parecchio “sgamo” per far capire che sotto sotto stai nascondendo qualcosa.

Cosa fare quindi se si vuole cercare di non rivelarlo proprio a quella (o a quelle) persona/e? Finalmente, forse, sarà lo stesso colosso del web a venirci incontro con una svolta attesa da milioni di persone. Nella versione WhatsApp beta è infatti apparsa la possibilità di disabilitare la condivisione dell’ultimo accesso solamente ad alcuni utenti selezionati precedentemente. Una sorta di “lista nera” che può contenere una o più persone a cui impedire di controllarci.

WhatsApp si allineerebbe così al “rivale” Telegram che già consente una funzione simile

Da tempo richiesta da moltissimi, finalmente potrebbe diventare realtà anche in una delle prossime versioni pubbliche su Android e iPhone. Parliamo al condizionale perché non è detto che le funzioni rilasciate nella versione beta arrivino effettivamente al grande pubblico e, se lo fanno, potrebbero volerci mesi se non anni perché ciò accada. Eppure i presupposti ci sono tutti per diventare la grande novità che segna l’introduzione dell’era Meta – il nuovo nome della società che un tempo era solamente Facebook.

Leggi anche: Svolta su WhatsApp: si potranno creare gruppi dentro altri gruppi

Per dovere di cronaca c’è da dire che il principale “rivale” di WhatsApp, da tanti preferito al suo posto, Telegram permette già da tempo di controllare chi può vedere l’ultimo accesso online. Questo però avviene in modo parecchio diverso dato che si può scegliere a chi mostrare invece che a chi nasconderlo. Un approccio diametralmente opposto che punta a destinare questa informazione solamente alle persone di cui ci si fida piuttosto che ad escluderne certe altre che proprio non ci vanno giù. A voi piacerebbe che questa funzione arrivasse anche su WhatsApp?

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend