Beetle House, il pub che sembra un film di Tim Burton

Commenti Memorabili CM

Beetle House, il pub che sembra un film di Tim Burton

| 02/07/2020
Beetle House, il pub che sembra un film di Tim Burton

Il luogo dove è Halloween 365 giorni l’anno.

  • Zach Neil dice di aver sempre amato Halloween
  • Da adulto, ha pensato di aprire un pub ispirato alle atmosfere dark di questa festa
  • Il primo locale, aperto a New York nel 2016, fu un successone
  • In seguito ha aperto altri due pub, a Los Angeles e Washington DC
  • L’arredo è ispirato ai film di Tim Burton
  • Spesso anche gli attori frequentano il “Beetle House”

 

Zach Neil oggi ha 39 anni, e racconta così come è nata l’idea di aprire il “Beetle House”. “Un bel giorno ho capito di essere diventato abbastanza vecchio da poter cominciare a fare quello che mi piaceva davvero. Così ho pensato ad Halloween”. Halloween è una festa che ormai è diventata decisamente popolare anche in Italia, ma da sempre è malvista perché associata ad una sorta di “festa del demonio”.

Anche Zach deve aver subito questo pregiudizio. “La mia famiglia era rigidamente cattolica, non voleva che festeggiassi Halloween. Invece io lo adoravo”. Ecco allora che ha deciso di creare a New York un locale dove “quando entri ti sembra sempre che sia ottobre”. Non è solo l’ennesimo pub in stile gotico, come tanti se ne trovano anche nelle nostre città. Il Beetle House sembra uscito dritto da un film di Tim Burton: più specificatamente, da “Nightmare Before Christmas”.

Non è un caso se al centro della sala principale c’è Jack Skeleton che si erge dalla sua bara. Poi però ci sono anche tanti altri memorabilia dei film di Tim Burton, che non sfuggono all’occhio attento dell’osservatore. Da “La Sposa Cadavere” a “Beetlejuice” (che ha dato ispirazione anche per il nome) il pub è un tripudio per i cinefili. Anche il menù è pensato in questa chiave di lettura.

Un successo strepitoso

“Quando ho aperto il primo “Beetle House”, non potevo immaginare che avrei avuto il sold out per i successivi 13 mesi” ricorda Zach Neil, che ha iniziato la sua avventura dark nel 2016. Al pub di New York ne è seguito un secondo a Los Angeles, e un terzo a Washington DC. Molto spesso i Beetle House delle tre città sono frequentati anche da attori in carne ed ossa, persino dagli interpreti dei personaggi creati da Burton.

Leggi anche: Un travestimento di Halloween davvero memorabile: Burger King diventa Mc Donald’s

Anche se il piatto forte è “Edward Burgerhands”, ci sono portate pensate anche per vegetariani e vegani. I cocktail hanno tutti nomi molto evocativi, da “This is Halloween” a “The Beetle Juice”, ovviamente, fino a “The Golden Ticket” dedicato a Willy Wonka. E immagina cosa accade quando arriva davvero Halloween. Zack dice che dalla seconda settimana di novembre, fino all’anno nuovo, si inaugura il “Nightmare Before Christmas”.

Il Beetle House di certo sarà meta obbligata per i fan di tutto ciò che riguarda il dark fantasy: basta solo guardarsi bene dall’ordinare i pasticci di carne di Mrs. Lovett.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend