Dakota Johnson finisce in terapia dopo il remake di “Suspiria”

  • Share

L’attrice Dakota Johnson, famosa per essere stata la protagonista di “Cinquanta Sfumature”, è finita in terapia dopo aver girato il remake di “Suspiria”.

Scegliere di fare l’attrice è una decisione difficile. Il mondo del cinema è un mondo davvero complicato da gestire, soprattutto se si è persone fragili e dalla psiche poco equilibrata. Se si riesce ad ottenere successo potrebbe capitare di ritrovarsi ad accettare dei film che possono decisamente turbare la propria mente, o più semplicemente che possono rivelarsi più complicati del previsto da girare.

La parte assegnata deve entrare dentro l’attrice, che si impadronisce della personalità del personaggio che deve immergercisi completamente. Questo non è sempre facile, perché a volte tocca interpretare dei personaggi molto distanti dalla propria personalità e questo può portare a perdere un po’ l’equilibrio.

Lo sa bene Dakota Johnson, attrice protagonista della trilogia “Cinquanta Sfumature”, che per la seconda volta, dopo aver interpretato una parte in un film si è vista costretta a dover andare in terapia.

Dakota Johnson in terapia

Cerchiamo di approfondire insieme l’argomento, tentando di capire cosa è successo alla famosa attrice sull’onda del successo.

 

Comments

comments

Articoli correlati