Il profilo psicologico dei Grammar-Nazi [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Il profilo psicologico dei Grammar-Nazi [+COMMENTI]

| 20/06/2022

Alcuni ricercatori hanno tracciato il profilo psicologico di un “Grammar-Nazi”

  • I Grammar-Nazi sono quel tipo di persone molto attente alla grammatica
  • Sono sempre pronte a correggere un errore o un refuso
  • Non riescono a resistere agli apostrofi mancanti e potrebbero subire un infarto con un “se io avrei”
  • Secondo un recente studio, essere un Grammar-Nazi potrebbe rivelare qualcosa di inaspettato sulla vostra personalità
  • La ricerca è stata pubblicata sulla rivista PLOS One ed ha descritto il profilo psicologico di un Grammar-Nazi

 

Tutti noi ci siamo imbattuti in un “Grammar-Nazi“, quel tipo di persona troppo esigente con gli apostrofi e gli errori di battitura. Colui che muore di infarto non appena incontra un “se io avrei”. Lo stesso in grado di rischiare l’ergastolo di fronte a un verbo avere senza l’acca. Secondo un recente studio, essere un Grammar-Nazi potrebbe rivelare qualcosa di inaspettato sulla propria personalità.

 

Lo studio, pubblicato su PLOS One, è stato condotto dai linguisti Julie Boland e Robin Queen. Le scienziate hanno riunito 83 madrelingua inglesi e hanno chiesto loro di leggere degli annunci per la ricerca di un coinquilino. Alcuni di questi contenevano errori di battitura e grammatica, mentre altri erano scritti perfettamente. È stato poi chiesto loro di valutare cosa pensassero del potenziale coinquilino con domande come “Sembra amichevole?” e “Sembra coscienzioso?”.

Successivamente, ai partecipanti è stato chiesto di eseguire il questionario sui tratti dei “Big Five” per valutare tutte le sfaccettature della loro personalità: apertura, coscienziosità, estroversione, gradevolezza e nevroticismo.

I risultati dello studio

I risultati hanno mostrato che le persone che tendevano a non considerare il potenziale coinquilino a causa dei suoi errori di battitura tendevano anche a essere più introverse, ovvero ad essere maggiormente a loro agio nello stare da sole e che spesso traggono piacere dalla solitudine.

Ci sono stati altri risultati: le persone gradevoli, forse senza sorpresa, erano tranquille quando si trattava di grammatica. Le persone coscienziose, invece, tendevano a vedere gli errori di battitura come un problema. I livelli di nevroticismo, stranamente, non hanno predetto alcun tipo di inclinazione nei confronti degli errori di battitura.

Leggi anche: Significato di “Una tantum”: la spiegazione dell’Accademia della Crusca

“Mi sono chiesta: è strano, perché gli introversi si preoccupano di più? La mia ipotesi è che questi ultimi abbiano una maggiore sensibilità alla variabilità. Forse c’è qualcosa negli estroversi che li infastidisce meno. Perché agli estroversi piace la variabilità e il coinvolgimento delle persone. Lo trovano energizzante. Questa potrebbe essere una manifestazione indiretta di tale fenomeno”, ha dichiarato al The Guardian la professoressa Robin Queen, dell’Università del Michigan.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend