Premio IgNobel 2021, il trofeo per le invenzioni più bizzarre e i suoi vincitori

Commenti Memorabili CM

Premio IgNobel 2021, il trofeo per le invenzioni più bizzarre e i suoi vincitori

| 13/09/2021
Fonte: Twitter

Gomme masticate, rinoceronti al contrario e odore del cinema

  • Il premio IgNobel è il fratello simpatico e strano del premio Nobel
  • Viene conferito alle ricerche bizzarre, che fanno ridere ma hanno una loro utilità
  • Ogni anno il premio IgNobel precede di un mese i Nobel e premia diverse invenzioni e altrettanti studi
  • Il premio può essere vinto anche con invenzioni e ricerche non svolte nell’anno corrente
  • Tra rinoceronti al contrario e gomme già masticati ecco i vincitori del premio IgNobel 2021

 

Il premio IgNobel, al contrario del premio Nobel, è dedicato agli esperimenti e agli studi pazzi. Quindi tutte quelle invenzioni che, come recita la dicitura stessa dell’evento, “prima ci fanno ridere e poi riflettere“. Vediamo chi sono i vincitori di questo premio IgNobel 2021.

La premiazione per questo bizzarro trofeo precede sempre il suo più serioso fratello (il Nobel) di un mese. Solitamente la cerimonia avviene all’Università di Harvard, all’interno del Sanders Theatre e i premi sono assegnati dall’Annals of Improbable Research. Come ormai avviene da un po’ di tempo, però, a causa della pandemia in corso, il tutto si è svolto online ma regalando le stesse risate.

I vincitori sono stati ripescati anche tra invenzioni non proprio recentissime perché si è sempre in tempo per vincere l’IgNobel. Ma chi si è portato a casa il più bizzarro dei premi? Spagna e Iran vincono il premio perla sezione di Ecologia. Come? Con uno studio portato avanti sulle gomme da masticare sputate e appiccicate sui marciapiedi. La ricerca si è concentrata sui batteri intrappolati all’interno delle chewing gum arricciate. Perché dovrebbe essere utile? Direte voi. Per capire come smaltirle e per lo studio di alcune malattie. Così almeno dicono.

Gli altri vincitori del premio IgNobel 2021

Per quanto riguarda la chimica, è stato premiato uno studio sugli odori del cinema. I ricercatori volevano comprendere se gli odori delle persone siano in grado di segnalare i livelli di violenza e contenuti espliciti di alcuni film durante la loro proiezione. Il premio per la biologia va invece alla Svezia, la cui rappresentante si è dilettata a studiare tutti i “miao” possibili dei gatti domestici per rendere fruibile la comunicazione gatto-uomo. Il premio per i trasporti va invece all’Africa, che ha scoperto che il miglior modo per trasportare i rinoceronti è al contrario.

Per quanto riguarda la medicina, vince lo studio che ha dimostrato che un rapporto completo può migliorare la respirazione nasale. Il premio per la pace va invece agli Stati Uniti! E sì, fa già ridere così, ma non avete sentito ancora la parte migliore. Gli studiosi hanno dimostrato come gli uomini si siano fatti crescere la barba per proteggersi dai pugni in faccia. Il trofeo per l’economia, a sua volta, è stato vinto da una ricerca che indica l’obesità dei politici come chiaro campanello d’allarme di corruzione di un luogo.

Leggi anche: Naso chiuso? Prova a fare l’amore: lo dice la Scienza

E noi italiani? A noi va il premio per la fisica e la cinetica. Che genietti, eh? Cosa avremo mai portato? Un importante studio che vuole indagare a fondo la motivazione per cui i pedoni non si scontrano costantemente tra loro mentre camminano per strada.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend