Bere alcol può distruggere le vostre difese immunitarie e rendervi più esposti ai virus

Commenti Memorabili CM

Bere alcol può distruggere le vostre difese immunitarie e rendervi più esposti ai virus

| 26/03/2020
Bere alcol può distruggere le vostre difese immunitarie e rendervi più esposti ai virus

Ammettetelo: anche voi siete caduti vittima di numerosi aperitivi in videochiamata. Ma l’alcol che impatto avrà in questo momento incerto?

  • Alcol ed agenti patogeni, amici lettori, non vanno affatto d’accordo
  • Un abuso di alcol, pur circoscritto ad un periodo di tempo limitato, può renderci maggiormente esposti ai virus
  • Quale periodo peggiore per essere esposti alle malattie se non quello di una pandemia globale?

Nascondersi in un fondo di bottiglia per attutire l’ansia dettata dagli sconvolgimenti degli ultimi mesi, non è una buona idea. E se la faccia della medaglia legata ad alcol e tristezza la conoscevate già, che dire del frangente alcol e difese immunitarie? L’unica cosa che sembra essere rimasta forte e stabile in questo momento di incertezza è il sistema immunitario di chi non si è ammalato. E se lavarvi le mani e non starnutirvi addosso sembrano cose semplici da fare per evitare il contagio, anche moderare il consumo di alcol sembra oggi piuttosto sensato.

Gli esperti affermano infatti che un uso massiccio di bevande alcoliche possa indebolire seriamente il sistema immunitario e rendere più esposti ai virus in libera circolazione. “Il consumo di quantità eccessive di alcol può causare danni alle cellule immunitarie dei polmoni e del sistema respiratorio superiore. Ciò, a sua volta, può aumentare il rischio di sviluppare malattie come la tubercolosi, la polmonite e sindrome da distress respiratorio, per non parlare del fatto che renda più suscettibili ai virus”. A dirlo è il dottor Giuseppe Aragona, consulente medico presso Prescription Doctor.

L’alcol innesca l’esaurimento di tre importanti tasselli del nostro sistema immunitario, macrofagi in testa.

I macrofagi sono dei piccoli radar presenti nel nostro organismo in grado di recepire i pericoli che il nostro corpo potrebbe correre. Come delle minuscole sentinelle, questi scovano gli agenti patogeni e avvisano il corpo che qualcosa non va. In loro soccorso, se tutto funziona bene, possono entrare in gioco le cellule T, anticorpi messi in campo contro malattie specifiche. Ma con l’abuso di alcol questi importanti guerrieri finiscono per esaurirsi, rendendoci esposti a virus ed intemperie. E non stiamo parlando di abuso di alcol durato anni. Anche i quattro cocktail bevuti in videoconferenza sabato sera potrebbero aver avuto un impatto sul vostro sistema immunitario.

alcol e virus

Fonte: Pixabay

Leggi anche: Secondo la scienza i vegani hanno sbronze peggiori degli onnivori

Il consiglio che sembra giungere dagli esperti, in questo momento di crisi estrema, è quello di cercare di moderare il consumo di bevande alcoliche almeno finché il peggio non sarà passato. Ciò non significa che non potete concedervi una birra di tanto in tanto, solo non esagerate. E ricordate che l’alcol come conforto potrebbe facilmente innescare un problema più grave del “semplice” scoraggiamento indotto dell’autoisolamento che stiamo vivendo in questo periodo. Se avete bisogno d’aiuto contattate i numeri d’emergenza a voi più congeniali; troverete di certo una mano tesa pronta a venirvi in soccorso.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend