Annulla il matrimonio perché tradita e vende un suo cimelio di famiglia per ripagarsi di quanto ha speso

Commenti Memorabili CM

Annulla il matrimonio perché tradita e vende un suo cimelio di famiglia per ripagarsi di quanto ha speso

| 10/01/2022
Fonte: Pexels

Vende l’anello di fidanzamento per ripagarsi delle spese del matrimonio

  • Una donna è stata tradita ad un mese dal matrimonio
  • Tuttavia aveva già pagato la cerimonia, che ha ovviamente annullato, di tasca propria
  • L’ex fidanzato le aveva promesso di dividere, ma non lo ha fatto
  • Così lo ha minacciato di vendere l’anello di fidanzamento, che era un cimelio di famiglia
  • Lui non le ha mai risposto e lei lo ha fatto

 

Una futura sposa ha scoperto il tradimento dell’amore della sua ad un mese dal matrimonio. La donna, però, aveva già pagato ben 17.000 euro per la cerimonia. Così lei ha deciso di riprenderseli in un modo molto inconsueto: ha venduto un suo cimelio di famiglia. Ripercorrendo la storia dall’inizio, la ventisettenne ha spiegato su Reddit che un amico in comune aveva colto in flagrante il futuro marito con un’altra donna.

Il fidanzato aveva già accettato di condividere questo onere finanziario, ma lei li aveva anticipati nell’attesa dell’ufficializzazione dell’accordo prematrimoniale. Accordo che, va da sé, non è mai entrato in vigore. Tuttavia, nonostante quanto aveva combinato, l’ex futuro marito non si è affatto offerto a pagare la sua metà. Ha infatti ribattuto alla sua ex compagna: “Non è un mio problema se hai preso un prestito che non puoi ripagare”. Poi ha smesso di rispondere ai suoi messaggi in cui chiedeva almeno un contributo.

Gli utenti le hanno dato ragione: ha fatto bene a vendere l’anello di fidanzamento

A questo punto la donna ha vagliato tutte le opzioni che aveva per appianare il debito, fino a che non si è trovata davanti a quella “giusta”: vendere il suo anello di fidanzamento dal valore di 22.000 euro. Peccato che questo fosse un cimelio di famiglia appartenente alla bisnonna del suo ex fidanzato. Non trovando altre soluzioni, gli ha riferito che se non avesse accettato di aiutare a pagare il prestito, lei avrebbe venduto l’anello. A questo ultimatum, l’uomo non ha risposto ma è andato in giro a dire agli amici che “non gli importava” perché la sua ex compagna “non l’avrebbe mai fatto”. Dopo questa provocazione la donna invece l’ha venduto e si è ritrovata contro tutta la famiglia del suo ex. Questo l’ha portata a chiedere consiglio agli utenti per capire se avesse sbagliato.

Leggi anche: L’anello di fidanzamento più brutto di sempre: paragonato alla maniglia di una porta

Le persone tra i commenti le hanno dato ragione all’unanimità. Un utente è arrivato a scomodare “i vecchi tempi”, affermando che una volta “alla donna veniva dato qualcosa di valore in modo di non doversi preoccupare se suo marito l’avesse lasciata”. Per questo aveva “pienamente diritto di venderlo”. Un altro ha dichiarato: “Credo che gli anelli di fidanzamento e i cimeli dovrebbero essere restituiti dopo una rottura. Detto questo, lui ha tradito un mese prima del matrimonio, ha bloccato i suoi messaggi, si è rifiutato di aiutare a pagare e l’ha presa in giro. Quindi ha fatto bene”.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend