Il robot aspirapolvere che impreca e bestemmia ogni volta che colpisce uno spigolo

Commenti Memorabili CM

Il robot aspirapolvere che impreca e bestemmia ogni volta che colpisce uno spigolo

| 30/06/2020
Il robot aspirapolvere che impreca e bestemmia ogni volta che colpisce uno spigolo

Il Roomba è un elettrodomestico molto popolare: questo aspirapolvere può ora “parlare” e imprecare.

  • In molte case ci sono robot aspirapolvere che spesso sbattono contro muri e spigoli
  • Uno youtuber, Michael Reeves, ha pensato di modificare il suo
  • Gli sembrava troppo silenzioso
  • Così lo ha programmato con un minicomputer
  • Adesso il robot, modello Roomba, può imprecare quando colpisce qualcosa
  • Il video che ne mostra le straordinarie capacità ha avuto milioni di visualizzazioni

 

Ormai non ci sono più differenze tra gli esseri umani e gli automi. L’ultimo tabù è stato infranto da un ragazzo che sta spopolando con una versione molto particolare di uno dei tanti robot aspirapolvere che hanno conquistato ogni Paese. Si tratta di quei piccoli elettrodomestici rotondi che girano per casa e rimuovono lo sporco senza fermarsi mai. Che cosa ha inventato il giovane?

Michael Reeves ha pensato bene di modificare il cosiddetto Roomba, uno strumento che credeva essere fin troppo silenzioso e mansueto. In particolare, non capiva perché non si “lamentasse” mai dopo essere andato a sbattere contro qualsiasi spigolo dell’abitazione. Ecco perché ha deciso di “umanizzarlo”, permettendogli di sfogare il presunto dolore come facciamo noi tutti. Ora il robot non la smette più di imprecare e bestemmiare dopo le collisioni contro i muri e i tavoli.

Il robottino aspirapolvere è il protagonista assoluto di un video su YouTube che ha in breve collezionato milioni di visualizzazioni e ispirato commenti ironici di ogni tipo. Michael Reeves ha scelto di aprire il video con una spiegazione chiara e veloce dell’hardware che gli è venuto in mente per rendere memorabile l’elettrodomestico.

La voce del Roomba furioso

Il ragazzo si è affidato alla sua voce e a quella di altri colleghi youtubers per registrare le imprecazioni giuste per ogni scontro indesiderato in casa. Nel video si sente il Roomba che si lamenta in maniera evidente con queste parole: “Per favore non mi fate più andare contro i muri. Mi avete costruito soltanto per questo? O forse volete divertirvi?”.

Reeves ha deciso di spiegare come ha fatto a trasformare il suo aspirapolvere che parlava troppo poco. Il ragazzo non ha fatto altro che usare un Raspberry PI, vale a dire una scheda elettronica che di solito “ospita” vari sistemi operativi. L’installazione non è stata affatto complicata e ora il robot è in grado di pronunciare tutte le imprecazioni che vuole. Lo sproloquio è assicurato solamente quando l’elettrodomestico va a sbattere contro gli spigoli dell’appartamento.

Leggi anche: Aiuto, c’è un intruso in casa: ma è solo il robot aspirapolvere

Possiamo dunque attenderci un futuro in cui i nostri elettrodomestici ci prenderanno a male parole ogni volta che sono di malumore. Pensa se programmassero in questo senso anche gli smart speaker che ospitano assistenti vocali come Alexa: chissà come potrebbero reagire ad un comando inopportuno o non molto gradito.

ECCO IL VIDEO DELL’INCREDIBILE ASPIRAPOLVERE VOLGARE: 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend