Azienda multa i dipendenti che vanno in bagno più di una volta al giorno

Commenti Memorabili CM

Azienda multa i dipendenti che vanno in bagno più di una volta al giorno

| 17/01/2021
Fonte: Pixabay

Azienda multa i dipendenti che si recano troppo spesso alla toilette: “Sono pigri”

  • La Anpu Electric Science and Technology è una società di tecnologia con sede a Dongguan, in Cina
  • Da qualche tempo ha inserito una norma molto restrittiva
  • L’azienda ha deciso di multare i dipendenti che “bighellonano” alla toilette
  • Concessa una sola pausa bagno
  • La pratica, secondo alti funzionari, sarebbe illegale

 

Andare in bagno è un lusso per pigri? Secondo questa azienda cinese pare proprio di sì, arrivando addirittura a fare una multa ai dipendenti che si recano alla toilette più di una volta al giorno. La storia paradossale giunge direttamente dalla Anpu Electric Science and Technology, una società di tecnologia con sede a Dongguan, in Cina. L’azienda stessa avrebbe ammesso di aver applicato una politica aziendale decisamente rigida, multando con 3 euro gli impiegati che la infrangono.

Ma quando la natura chiama… La notizia sarebbe salita alla ribalta dei media cinesi dopo che sette dipendenti evidentemente piuttosto scontenti erano stati sanzionati tra il 20 ed il 21 dicembre scorso. La notizia ha ovviamente sollevato un vespaio di polemiche, che la compagnia si è affrettata a sedare. Secondo un portavoce, la regola decisamente restrittiva sarebbe stata messa in campo per evitare che gli impiegati bighellonassero, uscissero a fumare o evitassero in qualche modo i propri doveri con la scusa della “pausa gabinetto”.

L’azienda multa i dipendenti come “alternativa al licenziamento”

“Siamo impotenti. Il fatto è che i lavoratori sono pigri al lavoro. La direzione ha parlato con quei dipendenti molte volte, ma non ha ancora ottenuto un risultato positivo”. Secondo un manager dell’azienda, la multa in questione sarebbe stata un’alternativa funzionale al licenziamento dei dipendenti pigri. I lavoratori in questione, poi, non dovrebbero infilare tre euro in un barattolo ogni volta che desiderano visitare la toilette: l’importo delle multe accumulate pare venga direttamente detratto dallo stipendio mensile.

Leggi anche: Azienda avrebbe usato “cuscini intelligenti” per spiare l’attività degli impiegati

Inoltre, chi ha necessità di visitare il gabinetto oltre l’unica volta consentita, deve prima andare a comunicarlo al proprio capo. Un po’ come alle elementari, insomma. Il web, però, pare essersi spaccato. C’è chi condanna tale multa come troppo esagerata e restrittiva e chi invece si schiera a favore dei manager e contro i lavoratori pigri. In ogni caso, la faccenda sebra essere giunta alle orecchie dell’Ufficio municipale per le risorse umane e la sicurezza sociale di Dongguan. Dopo aver avviato un’indagine, i funzionari avrebbero comunicato l’illegalità della questione.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend