Bagnino preso a pugni dopo aver salvato un bagnante [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Bagnino preso a pugni dopo aver salvato un bagnante [+COMMENTI]

| 11/08/2021

Un ragazzo di nazionalità marocchina appena salvato dal bagnino l’ha aggredito violentemente

  • Un bagnino aveva avvertito un ragazzo nazionalità marocchina di non spingersi troppo in mare aperto
  • Lui però non lo ha ascoltato e così si è trovato in difficoltà
  • L’assistente ai bagnanti lo ha raggiunto in pochi istanti
  • Una volta riportato a riva il giovane lo ha aggredito con violenza
  • Prima lo ha spinto e poi lo ha colpito con un pugno
  • Infine ha preso una bottiglia di vetro, l’ha rotta e ha cominciato a correre tra i bagnanti

 

Il mestiere del bagnino è difficile e pericoloso. Non solo si deve essere sempre attenti a quanto succede in acqua, ma si rischia la vita ogni volta che si interviene per riportare a riva qualcuno in difficoltà tra le onde. In più le insidie sono sempre in agguato, in quanto talvolta ci si trova di fronte a qualche turista o residente del luogo che non prende bene il fatto di essere salvato. È il caso di questo bagnino che è stato aggredito dopo aver soccorso un giovane di nazionalità marocchina che non se la stava passando benissimo.

Il fatto parecchio assurdo è avvenuto a Marina di Carrara, nei pressi della spiaggia libera dell’Idrovora. Un assistente ai bagnanti di diciotto anni aveva notato il ventiduenne allontanarsi eccessivamente, visto il mare molto mosso. Così ha usato il suo fischietto per intimargli di tornare indietro. Il ragazzo, incurante dei suoi avvertimenti, ha però continuato imperterrito fino a quando poco dopo non si è ritrovato a faticare a tornare a riva. Il bagnino si è immediatamente attivato: in pochi istanti ha raggiunto la scogliera vicino a cui si trovava il giovane e gli ha gettato il salvagente.

Inspiegabilmente il ventiduenne ha aggredito il bagnino

Purtroppo il mare grosso ha spinto il bagnante contro un masso mentre era aggrappato al salsicciotto rosso. Una brutta botta che non era certo dovuta all’inesperienza del bagnino, ma alle forti correnti. Eppure il ventiduenne non ha pensato la stessa cosa. Quando infatti sono tornati a riva, si è gettato contro il bagnino e lo ha aggredito con violenza. Prima lo ha spinto contro la ringhiera della passeggiata del porto, poi lo ha colpito con un pugno. Infine, non contento del “risultato”, ha preso una bottiglia di vetro, l’ha rotta e ha cominciato a correre tra i bagnanti parecchio spaventati dal suo comportamento.

Leggi anche: Fa il bagno svestito in mare: multato dai vigili e picchiato dalla moglie [+COMMENTI]

Fortunatamente in poco tempo sono giunti sul posto gli uomini della Polizia e della Capitaneria che sono riusciti a calmare il giovane di origini marocchine. Il bagnino aggredito, invece, si è dovuto recare al pronto soccorso per farsi medicare ma fortunatamente non ha subìto gravi danni. Ora potrà decidere se sporgere o meno denuncia verso chi aveva provato a salvare.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend