Scoperto un nuovo, enorme buco nero che può essere anche visto a occhio nudo dalla Terra [+ VIDEO]

Commenti Memorabili CM

Scoperto un nuovo, enorme buco nero che può essere anche visto a occhio nudo dalla Terra [+ VIDEO]

| 14/05/2020
Scoperto un nuovo, enorme buco nero che può essere anche visto a occhio nudo dalla Terra [+ VIDEO]

Cioè, non è che puoi vedere il buco nero (che è nero), al massimo le sue stelle compagne.

  • Gli astronomi dell’Osservatorio ESO’s la Silla hanno fatto una nuova scoperta
  • Hanno individuato il buco nero HR 6819
  • Lo hanno scoperto nella costellazione del Telescopium
  • Fa parte in di un sistema insieme a due stelle
  • HR 6819 è interessante perché è il buco nero più vicino alla Terra
  • Dista “solo” 1000 anni luce

 

L’Universo, è grande, affascinante e pieno di misteri. Non abbiamo finito di tirare un sospiro di sollievo per l’asteroide 1998 OR2, che è passato senza fare danni, che arriva quest’altra bella notizia dall’Osservatorio ESO’s La Silla in Cile. Pare che molto vicino alla Terra (in termini astronomici, s’intende) ci sia un buco nero sconosciuto finora, chiamato  HR 6819 (per gli amici, Mimmo).

Un buco nero è un corpo celeste, spesso frutto di una stella ormai collassata come noi sul divano, che ha una forza gravitazionale spaventosa. Attrae qualunque cosa su di sé, persino la luce, ecco perché si chiama buco nero e, in verità, non può essere visto in alcun modo, nè ad occhio nudo né con il più potente telescopio. Si evince la sua presenza solo da fenomeni celesti che gli accadono intorno.

In base a quanto riportato sulla rivista “Astronomy and Astrophysics”, il buco nero che è stato scoperto di recente è quello più vicino alla Terra (almeno per quel che si sa oggi). Fa parte di un sistema insieme ad altre due stelle nella costellazione del Telescopium e dista “appena” mille anni luce da noi, ovvero un quadrilione di miglia. Un quadrilione equivale ad un bilione di bilioni. Se non ci hai capito niente, tranquillo: neanche noi. L’unica cosa certa è che il concetto di “vicino” è decisamente relativo.

In una notte tersa puoi non-vederlo anche tu

Gli astronomi hanno scoperto Mimmo osservando le sue stelle. Hanno notato come una delle due stelle ruotasse attorno ad un oggetto invisibile ogni 40 giorni, mentre l’altra stella era molto più distante. Le due stelle sono facilmente visibili in una serata tersa anche ad occhio nudo. Il buco nero lo puoi solo intuire là in mezzo, da qualche parte. L’importanza della scoperta sta nel fatto che permette di acquisire maggiori conoscenze sui buchi neri.

Leggi anche: Fomalhaut b, il pianeta sparito all’improvviso e che forse non è mai esistito

In questo modo, sarà possibile individuarne altri perché, secondo gli esperti, ce ne sono a decine, forse a centinaia, forse migliaia tutt’attorno al nostro Sistema Solare e oltre. Il che, a ben pensare, non è proprio una bella notizia. Se l’Universo è pieno di buchi, non potrà fare altro che acqua da tutte le parti.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend