La United States Space Force recluta un cavallo di nome Ghost

Commenti Memorabili CM

La United States Space Force recluta un cavallo di nome Ghost

| 23/08/2020
Fote: www.space.com

Un piccolo passo per l’Uomo, quattro grandi passi per il cavallo.

  • La base militare delle US Space Force si trova in California e copre svariati ettari di terreno
  • Per pattugliarla da un confine all’altro vengono usati i cavalli
  • Sono animali addestrati appositamente
  • L’ultimo arrivato è un mustang di 5 anni e si chiama Ghost
  • Chissà se Ghost sogna la conquista equina dello Spazio

 

Cosa può fare un cavallo per la conquista dello Spazio? Anche se questo quadrupede è molto intelligente, non ha molta dimestichezza con i computer e i sofisticati sistemi di bordo delle navicelle spaziali. Inoltre, si potrebbe incontrare qualche difficoltà nel farlo entrare dentro una tuta. Quindi, perché mai le United States Space Force avrebbero arruolato un cavallo?

Il Conservation Military Working Horse Program esiste già da qualche anno. Si dà il caso infatti che la base Vandenberg della US Space Force abbia un’estensione molto vasta, e che attraversi territori selvaggi dove vive molta fauna allo stato brado. Si rende dunque necessario pattugliare l’area, sia per salvaguardare gli animali che per controllare i cacciatori. A tale scopo, i cavalli sono sembrati assai più utili dei mezzi meccanici.

“Clop clop”

Un cavallo non turba l’ambiente circostante e arriva praticamente dappertutto. Il più recente arrivo alla base Vanderberg è un mustang di 5 anni che si chiama Ghost. Ghost segue un addestramento molto rigoroso, da bravo cavallo militare. Si allena tre volte alla settimana e poi esce in pattuglia con i suoi colleghi bipedi. La sua meta prediletta è la spiaggia, dove può bagnarsi gli zoccoli nel pieno adempimento delle sue funzioni.

Leggi anche: Multato perchè usava lo smartphone… mentre andava a cavallo

Naturalmente, fare la guardia ai confini della base militare non è così affascinante come andare nello spazio profondo per esplorare la nebulosa “Testa di Cavallo”. Ciò non vuol dire però che il compito svolto da Ghost sia meno importante. Di certo viene trattato con tutti i riguardi e il suo rancio è di prima qualità. E poi, chissà che un giorno anche i cavalli non possano partire alla conquista di nuovi pianeti.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend