Ciclista esulta per la “vittoria”, si spacca il sellino, cade e arriva secondo [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Ciclista esulta per la “vittoria”, si spacca il sellino, cade e arriva secondo [+COMMENTI]

| 30/04/2022
Fonte1: Commenti Memorabili Fonte2: Facebook

Un ciclista ha alzato le mani al cielo esultando per la vittoria: gli si è spaccato il sellino ed è caduto sull’asfalto

  • Un ciclista pensava di aver tagliato per primo il traguardo
  • Ha alzato le mani al cielo per esultare
  • Si è spaccato il sellino ed è finito sull’asfalto
  • Un altro corridore l’ha preso in pieno
  • Dopo essersi rialzato ha scoperto di non aver nemmeno vinto

 

Eduard Prades ricorderà l’edizione 2022 del Tour of Hellas per sempre, e non per una performance particolarmente brillante o per aver vinto il primo posto, bensì per una serie di rocambolesche disavventure, tutte coincise proprio con la fine della prima tappa. Il ciclista, che corre per il team Caja Rural-Seguros RGA, ha preso parte alla diciannovesima edizione della corsa, suddivisa in 5 tappe ed è stato uno dei protagonisti del tracciato da Candia a La Canea: 180 chilometri tra mille saliscendi.

Si era convinto di essere arrivato al traguardo per primo, tanto da alzare le mani al cielo in segno di esultanza. Ma proprio nel clou dell’eccitazione, il suo sellino si è spaccato a metà, facendolo finire comicamente sull’asfalto. Come se non bastasse, una volta a terra Eduard è stato anche colpito in pieno da un altro corridore, che non è riuscito a frenare in tempo e gli è andato addosso.

Nessun danno grave, fortunatamente, ma lo shock ha lasciato l’atleta seduto a terra per qualche istante, mentre elaborava cosa fosse accaduto per poi rialzarsi.

Dopo essersi rialzato ha scoperto di non aver tagliato per primo il traguardo

Ma le sorprese della gara da “incubo” per il ciclista spagnolo non sono finite qui. Infatti, una volta che si è rimesso in piedi ha ricevuto la notizia più brutta: non aveva nemmeno vinto. A La Canea era transitato infatti, per primo, il neozelandese Aaron Gate, ma a Prades evidentemente era mancata la comunicazione da parte dell’ammiraglia.

Leggi anche: Ciclista trovato sopra un albero in un parco

Il corridore della Bolton Equities Black Spoke Pro Cycling, si era dileguato in una fuga solitaria qualche chilometro prima e aveva chiuso la tappa con quasi due minuti di vantaggio sul gruppetto inseguitore del quale faceva parte Prades, arrivato a un minuto e 46 secondi.

Gate si è così preso la vittoria di tappa e la maglia temporanea di leader della corsa. Mentre per Prades, oltre al danno anche la beffa. E un ricordo imbarazzante che resterà negli annali del Tour of Hellas.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend