Maggiore è il consumo di contenuti per adulti, maggiore è la religiosità. Lo studio

Commenti Memorabili CM

Maggiore è il consumo di contenuti per adulti, maggiore è la religiosità. Lo studio

| 25/06/2020
Maggiore è il consumo di contenuti per adulti, maggiore è la religiosità. Lo studio

Contenuti per adulti e religione in uno strano legame

  • I contenuti per adulti e la religiosità possono andare clamorosamente di pari passo, almeno secondo quanto accertato da alcuni sociologi
  • Lo studio è stato condotto dall’Università dell’Oklahoma che ha intervistato un campione in due periodi temporali differenti
  • Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non c’è proprio una diminuzione del consumo di materiale spinto in concomitanza con i dubbi religiosi

Diavolo o acqua santa? E perchè non entrambi? Contenuti per adulti e religione sono distanti come non mai, però un’università americana ha deciso di approfondire un possibile legame. Entrando più nel dettaglio, i ricercatori dell’ateneo dell’Oklahoma hanno cercato di capire se la fruizione di contenuti spinti possa influire negativamente sulla partecipazione alla messa.

Di solito si dice che una persona molto religiosa non ha bisogno di andare alla ricerca di video e foto a luci rosse. Secondo i sociologi a stelle e strisce, invece, non esistono conclusioni così nette in questo senso. La spiegazione è presto detta. Lo studio su contenuti per adulti e religiosità ha riguardato diversi cittadini intervistati sulle loro abitudini.

Due periodi distinti

In pratica è emerso come coloro che guardano con frequenza filmati e foto osé hanno nel corso del tempo dei dubbi religiosi. I questionari sono stati sottoposti al campione in due periodi distinti, nel 2006 e nel 2012. A distanza di sei anni si ragiona in un modo ben preciso, ma la particolarità della ricerca sta nel fatto che la relazione tra consumo di certo materiale e religione non è lineare come ci si potrebbe attendere.

Leggi ancheI lati positivi del coronavirus, film hard gratis per tutti

Ogni volta che la fruizione di contenuti per adulti aumenta, anche la religiosità fa lo stesso, almeno secondo quanto rivelato dalle persone interpellate dai sociologi americani. La conclusione è soltanto una: i consumi di materiale spinto possono influenzare l’atteggiamento nei confronti della religione, anche se poi è stato precisato come questi due aspetti siano influenzati a loro volta da moltissimi altri fattori.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend