Perché è così difficile svegliarsi la mattina? La risposta degli esperti

Commenti Memorabili CM

Perché è così difficile svegliarsi la mattina? La risposta degli esperti

| 02/09/2020
Fonte: Pexels

Alzarsi dal letto la mattina può sembrare la cosa più difficile al mondo: ma perché?

  • Molte persone trovano difficile alzarsi la mattina
  • Non si tratta di pigrizia, ma di “una combinazione tra i geni e l’ambiente”
  • Lo psicoterapeuta Mike Dow consiglia di bagnarsi per 30 secondi con l’acqua fredda per tornare lucidi in modo veloce
  • La difficoltà del risveglio può anche essere influenzata dai ritmi quotidiani
  • In quel caso, secondo Jean Matheson, specialista in disturbi del sonno, è possibile “regolare il proprio ‘orologio biologico’”

 

Ogni giorno la stessa storia. Suona la sveglia. “Posponi”. Suona di nuovo. “Posponi”. E così via finché cerchi di recuperare un minimo di lucidità e rotolare fuori dal letto. Ma perché è così difficile svegliarsi la mattina? “Essere una persona mattiniera o un ‘gufo notturno’ è una combinazione dei tuoi geni e del tuo ambiente, ha detto lo psicoterapeuta Mike Dow. “Se sei geneticamente portato ad essere una persona mattiniera, i tuoi livelli di melatonina (l’ormone del sonno) probabilmente aumenteranno la sera e scenderanno la mattina più velocemente rispetto a qualcuno con i geni da ‘gufo notturno'”.

Ciò che potresti conoscere come fase del “non ho bevuto il caffè non mi parlare”, viene chiamata”inerzia del sonno“, ossia quel periodo di tempo dopo il risveglio in cui non sei ancora veramente sveglio. Per alcuni, l’inerzia del sonno può durare circa quattro ore, mentre le persone mattiniere non lo sperimentano affatto. Se stai ancora sognando il tuo letto ore dopo averlo lasciato, il dottor Dow ti consiglia di bagnarti per 30 secondi con l’acqua fredda. “Una piccola doccia d’acqua fredda fa salire alle stelle i tuoi ormoni dello stress, e questa può essere una sorta di terapia sostitutiva per le persone non mattutine”, ha commentato.

Questione di ritmi

Tuttavia, se trovi difficoltà a rimanere sveglio la mattina non vuol dire che tu sia necessariamente pigro. Molto probabilmente, il tuo “orologio biologico” non corrisponde alle esigenze della tua vita. Il proprio orologio è controllato dal nucleo soprachiasmatico, una parte del cervello che controlla i ritmi del corpo. Ma, secondo Jean Matheson, specialista in disturbi del sonno presso il Beth Israel Medical Center di New York, questi ritmi naturali preimpostati spesso non sono in linea con la realtà quotidiana: il lavoro o gli orari di inizio della scuola possono non coincidere con il “programma di sonno” di una persona.

Leggi anche: Come riaddormentarsi una volta svegliati nel cuore della notte

Le persone che hanno problemi ad alzarsi dal letto hanno probabilmente un “orologio interno” impostato su orari di sveglia e di sonno troppo prolungati, una condizione nota come “ritardo di fase“. “È possibile regolare il ritardo di fase”, ha detto Matheson, “ma a un prezzo: non si può dormire nei fine settimana. Quando le persone dormono fino a tardi nei fine settimana, tornano al loro ritmo naturale di ritardo di fase”. Questo rende più difficile svegliarsi presto nei giorni feriali. Si può imparare a svegliarsi prima impostando la sveglia 15 minuti prima ogni giorno, ha concluso Matheson.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend