Distanze sociali in classe? Un insegnante sfrutta gli spazi verticali

Commenti Memorabili CM

Distanze sociali in classe? Un insegnante sfrutta gli spazi verticali

| 16/09/2020
Distanze sociali in classe? Un insegnante sfrutta gli spazi verticali

Spazi verticali per lezioni sicure

  • Gli spazi verticali della scrivania sono la soluzione ideata da un docente americano in questo difficile momento sanitario
  • L’uomo spiega di solito in una classe molto piccola e facile all’assembramento
  • Con il Covid-19 in circolazione, bisogna stare molto attenti anche e soprattutto a scuola
  • Gli studenti stanno già sperimentando quella che è una curiosa invenzione
  • Altri istituti si sono incuriositi e vorrebbero sfruttare il tutto nelle loro aule

 

In Italia non si parla d’altro: dopo mille polemiche e suggestioni, la scuola è parzialmente ripartita e le preoccupazioni legate al Coronavirus sono soprattutto quelle degli assembramenti. Negli Stati Uniti, un insegnante sembra aver risolto il problema di non poco conto grazie agli spazi verticali. Il docente risponde al nome di Gray Eaton e impartisce lezioni nello stato americano della Georgia.

La classe in cui deve entrare ogni giorno è molto piccola e le distanze sociali sono quasi impossibili da rispettare, eppure non si è perso d’animo nemmeno per un istante. La piattaforma che Eaton è riuscito a creare nei giorni scorsi è stata ribattezzata in maniera trionfale “Safety Social Station”, come se fosse una struttura da lanciare nello spazio! La “stazione sicura” è stata realizzata in legno e dà la priorità agli spazi verticali sollevando i tavoli degli studenti fino a diversi centimetri da terra.

Spazi verticali scolastici

Fonte: CBS46

Poco spazio a disposizione

Per chi soffre di vertigini non è proprio il massimo, eppure l’idea sta funzionando. I numeri dell’invenzione sono eloquenti e presto detti. Visto che non c’è molto spazio da occupare in aula, le scrivanie si alzano e liberano quello già a disposizione. Si sta parlando di una misura extra compresa tra i 6 e gli 8 pollici (tra i 15 e i 20 centimetri per la precisione) che intercorrono tra un alunno e l’altro.

Leggi anche: Il cane che ogni mattina abbaia per mandare i bambini a scuola

Gli spazi verticali possono essere il futuro dell’istruzione visti i tempi che corrono? Di certo è ancora presto per dirlo, però la piattaforma ha incuriosito e intrigato altre scuole in giro per il mondo. Oltre alla sicurezza e al minor rischio di contagi, una disposizione del genere assicurerebbe (almeno secondo lo stesso docente americano) una visione migliore e privilegiata di tutti gli studenti durante le lezioni.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend