Ora anche il tuo cane potrà telefonarti grazie a DogPhone

Commenti Memorabili CM

Ora anche il tuo cane potrà telefonarti grazie a DogPhone

| 19/11/2021
Fonte: Piqsels

Ora anche i nostri animali domestici potranno telefonarci

  • I ricercatori dell’Università di Glasgow hanno lanciato un nuovo gadget hi-tech pensato per i cani
  • Si chiama DogPhone e consente ai nostri amici cani di effettuare vere e proprie videochiamate ai loro proprietari
  • Il “telefono” ha la forma di una palla morbida
  • Quando il cane interagisce con il DogPhone, mordendolo o sedendosi sopra di esso, parte una videochiamata con il proprietario
  • Il proprietario può accettare o rifiutare la chiamata
  • La principale autrice dello studio ha testato la tecnologia con il suo cane Zack

 

Che si tratti di uno sguardo silenzioso o semplicemente di un abbaio entusiasta, i cani hanno trovato una miriade di modi per comunicare con gli umani. Ora i ricercatori dell’Università di Glasgow hanno creato un’opzione hi-tech per gli animali lasciati a casa da soli: una palla che permette loro di telefonare ai loro proprietari.

Il dispositivo – soprannominato DogPhone – è una palla morbida che, quando viene mossa, invia un segnale a un computer portatile che lancia una videochiamata, e il suono di un telefono che squilla. Il proprietario può scegliere se rispondere alla chiamata e quando riagganciare, mentre può anche effettuare una chiamata al suo animale domestico, anche se il cane deve spostare la palla per rispondere.

La dottoressa Ilyena Hirskyj-Douglas, prima autrice della ricerca utilizzata per creare il dispositivo, ha un Labrador chiamato Zack, che ha ispirato il suo lavoro. “Ci sono centinaia di “giocattoli intelligenti” connessi a Internet sul mercato che i proprietari di cani possono acquistare per i loro animali domestici”, ha spiegato. “Tuttavia, la stragrande maggioranza di loro è costruita pensando alle esigenze dei proprietari di cani, consentendo loro di osservare o interagire con i loro animali domestici mentre sono lontani da casa. Pochissimi di loro sembrano considerare ciò che i cani stessi potrebbero volere.

“Quello che volevo fare con DogPhone era trovare un modo per trasformare Zack da un ‘utente passivo’ della tecnologia, dove non ha scelta o controllo su come interagisce con i dispositivi, in un ‘utente attivo‘, dove potrebbe prendere decisioni su quando, dove e come effettuare la chiamata. Questo è solo un modo per dimostrare che i cani possono controllare la tecnologia”, ha osservato Hirskyj-Douglas.

Leggi anche: Genius Dog Challenge: la sfida per capire se il proprio cane è un genio

Durante le loro chiamate Zack a volte mostrava al dottor Hirskyj-Douglas alcuni dei giocattoli con cui avrebbero giocato insieme, oltre ad avvicinarsi allo schermo e alzare le orecchie quando lei gli mostrava qualcosa. La dottoressa Hirskyj-Douglas ha dichiarato di sperare in un futuro in cui i cani potranno chiamarsi a vicenda. “Ci sono così tante possibilità diverse che si possono sperimentare”, ha commentato.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend