Le donne più malvagie di sempre: così crudeli da entrare nella storia

Commenti Memorabili CM

Le donne più malvagie di sempre: così crudeli da entrare nella storia

| 16/09/2019
Le donne più malvagie di sempre: così crudeli da entrare nella storia

La Storia tende a ricordare i crimini più efferati causati dagli uomini, eppure sono esistite donne altrettanto sanguinarie: ecco le più crudeli di sempre.

Il male si manifesta in tutte le forme e dimensioni. La Storia ci ha mostrato che sia gli uomini, sia le donne hanno dimostrato di poter essere estremamente malvagi, eppure è raro sentir parlare del “gentil sesso”. In questa lista non ci sono solo serial killer, ma anche donne assolutamente spregevoli che hanno causato tragedie nella vita di molte persone.

Il pensiero comune prevede che le donne siano l’emblema dell’amore, della cura e dell’umiltà. Sono generalmente note per essere molto educate, aggraziate ed equilibrate. Tuttavia, nel corso del tempo ci sono state moltissime donne i cui orrori hanno sconvolto il mondo intero. Le loro storie hanno veramente cambiato il modo in cui pensiamo alle donne. Alcune di queste prediligevano la tortura, le brutalità, gli omicidi e gli abusi per i motivi più disparati. Così, senza ulteriori indugi, ecco le donne più malvagie della storia.

La prima serial killer britannica, Mary Ann Cotton, nacque nell’ottobre 1832 a Low Moorsley, nella contea di Durham. Si sposò a vent’anni con William Mowbray, e si stabilì a Plymouth, nel Devon. La coppia ebbe cinque figli, quattro dei quali morirono di “gastroenterite e dolori di stomaco”. Tornati a nord-est, la tragedia sembrò seguirli: nacquero altri tre bambini, e altri tre bambini morirono. William seguì presto la sua prole, morendo di un “disturbo intestinale” nel gennaio 1865. Il suo secondo marito, George Ward, morì di problemi intestinali così come uno dei suoi due figli rimasti.

Le donne più malvagie di sempre Mary Ann_Cotton

Fonte: Listverse.com

I giornali locali scoprirono che mentre Mary Ann si trasferì nel nord dell’Inghilterra, perse tre mariti, un amante, un amico, sua madre e una dozzina di figli. Morirono tutti di gastroenterite. Si scoprì che tali crimini furono motivati per lucrare sulle assicurazioni. Accusata di omicidio per avvelenamento da arsenico, fu impiccata a Durham County Gaol, 24 marzo 1873.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend