Uno studio spiega perchè ci piacciono tanto i film di Natale

Commenti Memorabili CM

Uno studio spiega perchè ci piacciono tanto i film di Natale

| 25/11/2020
Uno studio spiega perchè ci piacciono tanto i film di Natale

Perché ci dicono che la vita è una cosa meravigliosa

  • Quando si avvicina il periodo delle feste natalizie, i canali televisivi e in streaming programmano tanti film di Natale
  • Sono pellicole piene di buoni sentimenti
  • Ma hanno poco a che fare con il significato religioso del Natale
  • Ciononostante, secondo gli esperti sono diventati un “rituale”
  • Ci fanno vedere il mondo così come dovrebbe essere
  • Ci incoraggiano a credere che, qualunque cosa accada, alla fine andrà tutto bene

 

In verità c’è anche chi li odia, per quanto la maggior parte delle persone li ami: ma non si può restare indifferenti davanti ai film di Natale. Già dal mese di novembre queste pellicole cominciano ad imperversare nei palinsesti televisivi, con il loro carico di neve, alberi addobbati, famiglie riunite e buoni sentimenti. Ma perché questi film, che a volte rasentano lo stucchevole, ci piacciono tanto?

Il motivo è meno sciocco di quello che si potrebbe credere, e affonda nelle pieghe più nascoste dell’animo umano. Come scrive il ricercatore John Mundy in “Christmas and the movies”, il Natale nei lungometraggi non è la festa che celebra la nascita di Cristo. Diventa piuttosto la raffigurazione di un mondo ideale, dove i valori e i sentimenti sono la cosa più importante di tutte.

Film di Natale come un rituale

L’antropologo Bobby Alexander spiega meglio in che modo questi film sono dei veri e propri “rituali catartici” nel suo libro “Anthropology of Religion”. Un rituale, secondo Alexander, è ciò che avvicina la nostra vita quotidiana a qualcosa di superiore, di trascendente. Nel caso dei film di Natale il trascendente non è Dio, ma qualcosa di molto più umano: lo stare insieme, la solidarietà, la riscoperta dei valori fondanti la civiltà.

Leggi anche: Idee malsane: maratona di film di Natale per chi è in casa in quarantena da Covid-19

Detto in modo più semplice, in queste pellicole vediamo il mondo così come lo desidereremmo. Un mondo senza conflitto, in cui ciò che conta non sono i doni materiali ma il donarsi l’uno all’altro. In ogni film c’è sempre un plot, con una situazione critica che poi si scioglie nel finale. Ecco: come le favole, questi lungometraggi ci dicono che alla fine non importa quante cose brutte possano accadere, o quanto dolore ci sia nel nostro presente. Arriverà il giorno in cui capiremo che questa vita è meravigliosa, per dirla con Frank Capra.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend