Gyromitra esculenta: il fungo letale di cui i finlandesi sembrano non riuscire a fare a meno

Commenti Memorabili CM

Gyromitra esculenta: il fungo letale di cui i finlandesi sembrano non riuscire a fare a meno

| 28/07/2020
Gyromitra esculenta: il fungo letale di cui i finlandesi sembrano non riuscire a fare a meno

Il Gyromitra esculenta è un fungo potenzialmente letale amatissimo dai finlandesi.

  • Conosciuto anche con il nome di Falsa Spugnola, il Gyromitra esculenta è un fungo velenoso contenete la tossina cancerogena denominata giromitrina
  • Il veleno intossica i reni in maniera più o meno potente, arrivando in casi estremi anche al coma e alla morte
  • È altamente raccomandato non rimanere con i funghi all’interno di uno spazio chiuso, onde evitare che persino i fumi dei funghi freschi possano danneggiare l’organismo
  • Vendere e consumare questo specifico alimento è vietato in svariati paesi del mondo, ma non in Finlandia dove si configura come prelibatezza raffinata
  • Per rendere commestibili le False Spugnole è importante lavorarle a lungo, lavandole e bollendole più e più volte

Il Gyromitra esculenta è un po’ il pesce palla dei funghi. Dal veleno potenzialmente letale, se trattato con i giusti crismi può rivelarsi una pietanza estremamente prelibata e succulenta. O almeno questo è ciò che pensano i finlandesi, i quali sembra proprio che non riescano a farne a meno. Contenente una tossina denominata giromitrina, la vendita ed il consumo di questo fungo primaverile sono vietati in svariati paesi del mondo, eppure in Finlandia la volontà di cibarsi di tale prelibatezza sembra non essersi mai spenta. Complice molta accortezza e diverse misure di sicurezza.

La giromitrina contenuta nel fungo velenoso, conosciuto anche con il nome di Falsa Spugnola, può essere altamente pericolosa anche assunta in piccolissime quantità. Secondo il Nordic Recipe Archive, addirittura “non si dovrebbe mai stare in uno spazio ristretto insieme a False Spugnole fresche”. Secondo il sito web in questione, anche solo viaggiare in auto con una cesta di funghi velenosi potrebbe far sopraggiungere mal di testa e nausea per via dei fumi tossici. E per quanto riguarda l’ingestione della tossina, la questione non va tanto meglio.

Il Gyromitra esculenta è potenzialmente letale ma grazie ad un’accuratissima lavorazione può essere consumato in relativa tranquillità.

Ingerire False Spugnole non accuratamente lavorate, e quindi mandar giù una quantità variabile di giromitrina, può avere effetti davvero nefasti sull’organismo. L’assunzione della tossina cancerogena può comportare forti mal di testa, vomito, nausea, potenti vertigini, diarrea e persino la morte, qualora il danno al fegato dovesse rivelarsi troppo grave. Come fanno quindi i finlandesi a cibarsene? Come per il pesce palla, commestibile una volta estirpata la sacca di veleno, anche per il gyromitra esculenta il consumo controllato può avvenire solamente una volta eliminata la tossina.

I funghi devono essere sciacquati in abbondante acqua fredda per almeno due ore e poi essere bolliti in tantissima acqua per almeno dieci minuti. Durante questo passaggio è indispensabile non inalare i vapori della pentola, potenzialmente nocivi. Dopo averli scolati, l’intero procedimento va ripetuto diverse volte. Anche in questo caso, però, non è detto che tutta la giromitrina riesca ad abbandonare il fungo, rendendolo innocuo. Recenti studi hanno inoltre confermato che essiccare i funghi non elimina la tossina, come si pensava in precedenza, e quindi anche i funghi secchi necessitano la stessa lavorazione di quelli freschi.

Leggi anche: Dead Man’s Fingers: l’inquietante fungo scambiato per il piede di uno zombi

Nonostante questa fatica esagerata, in Finlandia il Gyromitra esculenta continua ad essere servito nei più rinomati ristoranti stellati Michelin e venduti nei maggiori supermercati sotto forma di conserve. Ovviamente il Paese scandinavo non sogna l’estinzione della propria popolazione. Nonostante l’estrema tossicità del fungo, la sua vendita ed il suo consumo sono strettamente controllate e regolamentate. Cartelli belli grandi spuntano in mercati e supermercati, corredati di informazioni dettagliate su come lavorare e consumare le False Spugnole senza… beh, senza rimanerci secchi.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend