Scienziati creano “accidentalmente” un improbabile ibrido tra due pesci

Commenti Memorabili CM

Scienziati creano “accidentalmente” un improbabile ibrido tra due pesci

| 29/07/2020
Scienziati creano “accidentalmente” un improbabile ibrido tra due pesci

Il pesce spatola americano e lo storione russo non dovevano essere in grado di generare un ibrido

  • Un team di scienziati ungheresi ha “accidentalmente” creato un ibrido tra uno storione russo e un pesce spatola americano
  • I ricercatori stavano effettuando degli studi sulla riproduzione asessuata con il seme del pesce spatola americano, ma non l’effettivo contributo del loro DNA
  • Con grande sorpresa, le uova dello storione russo sono state fecondate con successo
  • La nuova specie è stata soprannominata dal web come “Sturddlefish
  • A quanto pare, le due specie che hanno generato l’incrocio hanno in comune un antenato di oltre 184 milioni di anni fa

 

Il mondo animale ha più di un ibrido, come il mulo – un incrocio tra un cavallo femmina e un asino maschio – o la ligre, la prole di una tigre femmina e un leone maschio. Ad oggi, il New York Times ha riportato che un team di scienziati ungheresi hanno creato un nuovo ibrido animale in laboratorio, mescolando il seme del pesce spatola americano e le uova dello storione russo.

Lo storione russo, le cui uova sono utilizzate per produrre caviale di alta qualità, è un carnivoro che si nutre di crostacei e pesci più piccoli dal fondo di fiumi, laghi e zone costiere di tutto il mondo. Il pesce spatola americano, che si trova solo in 22 degli Stati Uniti, è un mangiatore di zooplancton, crostacei e bivalvi. Ha un muso comicamente lungo coperto da decine di migliaia di recettori sensoriali.

Sorpresa! Ecco lo Sturddlefish

L’anno scorso, i ricercatori hanno cercato di indurre la ginogenesi, una forma di riproduzione asessuata che richiede la presenza di un seme, ma non l’effettivo contributo del loro DNA, nello storione russo. È successo qualcosa di inaspettato. Il seme di pesce spatola che i ricercatori stavano usando ha fecondato con successo le uova dello storione. “Non volevamo certo fare un ibrido. È stato assolutamente involontario, ha detto il dottor Attila Mozsár, ricercatore senior presso l’Istituto di ricerca per la pesca e l’acquacoltura in Ungheria e coautore dello studio. Il web ha soprannominato la nuova creatura come “Sturddlefish“.

Gli sturddlefish creati in Ungheria hanno mostrato tratti di entrambe le specie. Anche se tutti hanno la bocca della madre e l’appetito carnivoro, alcuni hanno le pinne e il muso del padre, ma sono leggermente più piccoli. Dopo aver condotto l’analisi del DNA su otto sturddlefish, i ricercatori sono stati in grado di separare gli ibridi in due gruppi. Alcuni degli sturddlefish hanno ottenuto una doppia dose di DNA dalla madre e assomigliano molto di più allo storione che al pesce spatola. Gli altri hanno ricevuto quantità quasi uguali di DNA materno e paterno, e sembrano un perfetto mash-up delle due specie.

Scienziati creano accidentalmente un ibrido di pesce preistorico

Fonte: Wikimedia

Un pesce “preistorico”

Entrambe le specie sono conosciute come “pesci fossili” a causa della loro antica stirpe. Il loro ultimo antenato comune ha nuotato durante l’era dei dinosauri, e i due si sono evoluti indipendentemente, sui lati opposti del pianeta, per oltre 184 milioni di anni, il che li rende quasi due volte più “evolutivi” di uomini e topi. Questo ha portato gli scienziati a ritenere che fossero troppo diversi per poter effettuare un ibrido.

Leggi anche: Un pesce non è affatto “muto come un pesce”: ecco gli affascinanti suoni delle profondità marine

Anche se il dottor Mozsár e i suoi colleghi hanno intenzione di continuare a prendersi cura degli ibridi che hanno creato, non hanno intenzione di farne altri. I ricercatori sospettano che gli sturddlefish, come i muli e molti altri ibridi creati dall’uomo, siano sterili, e la creazione di altri sturddlefish potrebbe anche mettere in pericolo le popolazioni di pesci selvatici.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend